/ 

| 15 febbraio 2022, 17:53

Torna Prina: «Difficilissima partita contro la Pro Sesto, ma la soluzione è dentro lo spogliatoio»

L'allenatore della Pro Patria avrà scelte ancora più limitate tra infortuni e squalifica: «Domenica è stata la prova che siamo uno staff con grande sintonia. Le mie due ore a casa ad assistere la sfida contro la Virtus Verona spopolerebbero su YouTube». Potrebbe rientrare Vezzoni,

Luca Prina torna in panchina

Luca Prina torna in panchina

Una partita che Prina - tornato dopo la pausa forzata della positività al Covid - definisce difficilissima, considerando i segnali anche contraddittori dalla Pro Sesto nelle ultime settimane e la sua azione nel calciomercato. Sul campo, se guardassimo fuori - si lascia andare a un sorriso l'allenatore della Pro Patria - la più tosta per lui è stata quella di domenica scorsa: «Io non sono social - premette - ma le mie due ore a casa ad assistere alla sfida contro la Virtus Verona spopolerebbero su YouTube».

Sì, si può anche sorridere dopo aver assaggiato tre punti gustosi e soprattutto nutrienti. Tuttavia, la concentrazione è massima, proprio perché la Pro Sesto è in fondo alla classifica, ma tutt'altro che addormentata: chiedere alla Triestina informazioni.

Inoltre, la rosa della Pro Patria si è ristretta ancora. Parker è stato dimesso ieri mattina dopo il trauma cranico per la gomitata subìta a Verona, ma comprensibilmente è indisponibile, assieme a Banfi, Brignoli, Bertoni, Galli, Lombardoni, Pizzul. Squalificato Sportelli. Diffidati: Bertoni, Molinari, Boffelli, Fietta, Brignoli. 

C'è un piccolo raggio di luce: potrebbe tornare Vezzoni. Ma si deciderà nelle prossime ore se ciò sarà possibile.

Come districarsi tra le assenze? «La soluzione è dentro lo spogliatoio - afferma Prina - perché come domenica a Verona la squadra ha preso in mano nel modo giusto la situazione che si sta protraendo. Abbiamo assenze tante e importanti, ma chi farà la partita ha la coscienza di sapere come queste cose vanno interpretate».

Il coefficiente di difficoltà - prosegue - è elevatissimo in questa fase del campionato: «Trovare la prima e l'ultima cambia veramente poco, anzi il gruppo che sta dietro è di livello». 

C'è un se che si affaccia senza scaramanzia nelle parole di Prina: «Se vincessimo due partite di fila, sarebbe la prima volta... Quindi avrebbe un valore importantissimo».

Contro la Pro Sesto e la sua impostazione tattica, l'allenatore insiste che sarà la matrice caratteriale ancora una volta a fare la differenza. 

Con il pensiero ancora a quella maledetta domenica, lontano dai ragazzi, con il suo vice Sala che certo ha svolto un gran lavoro: il riconoscimento di Prina va ancora allo staff, alla sua personalità e alla sua dedizione. Tutto ciò che è accaduto e sta accadendo, rende ancora più compatti, assicura.   

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore