/ Fuoriporta

Fuoriporta | 17 aprile 2024, 15:31

Riposo, avventura, bellezza, natura, cibo: dal lago d'Orta al Maggiore, dalla Val Vigezzo al Mottarone la primavera tra itinerari green e acque blu

Ecco l'infinito ventaglio di possibilità per chi vuole vivere una gita o una vacanza nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola in un caleidoscopio di colori. Dalle escursioni tra vie storiche e borghi che sono musei a cielo aperto con affreschi e murales - da Armeno a Quarna Sopra - a sentieri con tripudi di fioriture da ammirare a piedi o in sella alle due ruote

Il Mottarone e il versante del Lago d'Orta (Archivio Fotografico Distretto Turistico dei Laghi - Foto di Marco Benedetto Cerini). Sotto in gallery Valle Vigezzo in bici (foto Ettore Sauro) e Villa Taranto a Verbania (foto Marco Benedetto Cerini)

Il Mottarone e il versante del Lago d'Orta (Archivio Fotografico Distretto Turistico dei Laghi - Foto di Marco Benedetto Cerini). Sotto in gallery Valle Vigezzo in bici (foto Ettore Sauro) e Villa Taranto a Verbania (foto Marco Benedetto Cerini)

Immaginate un quadro impressionista che prende vita: fiori di mille colori, inebrianti profumi, panorami mozzafiato, boschi verdeggianti e vette innevate che si specchiano in laghi cristallini. Un dipinto che racconta della primavera nell’Alto Piemonte, invitando l’osservatore a immergersi nella natura incontaminata, a scoprire i borghi pittoreschi, a vivere esperienze indimenticabili. Questo è il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola, la meta ideale per un'evasione primaverile all'insegna del riposo e dell'avventura.

ITINERARI GREEN CHE INCORNICIANO I LAGHI

Un territorio che non è solo da ammirare, ma è un'opera d'arte da vivere in modo responsabile e sostenibile. Sulle acque blu del Lago d'Orta naviga un nuovo concetto di turismo, che invita a scoprire le sue rive in modo lento e green. Barche, canoe e biciclette scivolano silenziose, lasciando scie che si dissolvono come pennellate delicate sull'acqua cristallina, sotto la cui superficie si nasconde una ricchissima biodiversità.

Specchi d’acqua incorniciati da sentieri panoramici, che accompagnano camminatori ed esploratori alla scoperta delle loro ricchezze. Itinerari come il Grand Tour del Lago d'Orta (GTLO), che si snoda come una pennellata continua per 115 km, che attraversa vigneti rigogliosi, boschi verdeggianti e torrenti cristallini, conducendo l’escursionista nella storia millenaria dei borghi che punteggiano il percorso. Ognuna delle 5 tappe è un nuovo quadro da ammirare, un'esperienza da vivere a ritmo slow, in armonia con la natura. Un viaggio che prosegue con il neonato Gran Tour del Lago Maggiore (GTLM): un percorso di 230 km, presentato in occasione del 150° di fondazione della sezione Verbano Intra del CAI, che riunisce e collega antiche vie storiche, cammini e sentieri preesistenti sulle rive e sulle alture lungo il secondo specchio d’acqua più grande d’Italia.

Ogni passo dipinge ricordi indelebili nella mente del viandante, in un connubio di arte e natura che trova la sua sintesi nell’itinerario dei ‘Paesi Dipinti’, dove ogni borgo è un vero e proprio museo a cielo aperto, descritti nella guida Lago D’Orta e i suoi dintorni: Armeno, con i suoi murales dedicati alla cucina locale, Pogno, dove l'acqua è protagonista delle opere d'arte, Legro (frazione di Orta San Giulio), con i suoi murales dedicati a film ambientati sul Lago d'Orta, e Quarna Sopra, dove le case sono decorate con storie e leggende locali. Tra affreschi e murales, il visitatore si trova immerso nei lavori di pittori e street artists, in un mosaico di cui ogni opera d'arte è un tassello che invita a esplorare e a scoprire la bellezza autentica di questi luoghi.

IL TRIPUDIO DI COLORI DELLE FIORITURE

In questo quadro impressionista che prende vita a primavera, i profumi di erbe selvatiche si mescolano all'aria frizzante di montagna, mentre il sole primaverile illumina i laghi, donando loro riflessi cangianti. Tra i fiori che sbocciano come macchie di colore vibranti, creando un'armonia cromatica senza eguali, azalee, camelie, rododendri, dahlie e tantissime altre varietà floreali fanno da cornice a lunghe passeggiate di relax e pause wellness immersi nel verde.

Un vero e proprio spettacolo della natura che è possibile ammirare in sella alle due ruote, lungo itinerari panoramici come il Giro del Vergante, che tocca paesi e le alture nel "cuore verde" tra Lago d'Orta e Lago Maggiore, o la Ciclovia del Toce, in particolare nel tratto "in bici tra i fiori" o lungo l’itinerario "in bici tra i borghi" da Domodossola, Borgo della Cultura, a Vogogna, annoverato tra i Borghi più belli d'Italia.

In questo contesto, impossibile non rimanere incantati dalla "Festa delle Bulbose", fino al 21 aprile a Verbania, un tripudio di colori e profumi che vi lascerà senza fiato, o dalla kermesse "Fiori d'Acqua", sempre presso i Giardini Botanici di Villa Taranto da giugno a settembre, dove si può ammirare una ricca collezione di piante acquatiche provenienti da tutto il mondo. Da non perdere anche la 21esima edizione di Cactus Folies, a Villa Giulia di Verbania dal 12 al 14 luglio, mostra mercato di piante succulente rare e da collezione, e il Festival dei fiori di montagna a Riale nel week-end del 29 e 30 giugno, un'occasione unica per scoprire il ricco patrimonio botanico della Val Formazza.

MOVIMENTO NELLA NATURA

In questo quadro, dove la natura è la protagonista assoluta, l’impressionismo si mescola al futurismo, disegnando nuovi scenari all’insegna della velocità, del movimento. Rinomata per i panorami dipinti, tanto da essere soprannominata la "Valle dei Pittori", la Valle Vigezzo ha tanto da offrire non solo agli amanti dell’arte e della cultura, ma anche agli appassionati di sport. L'altopiano con la sua pista ciclo-pedonale che si estende da Druogno a Re invita a escursioni a piedi o in bicicletta, mentre la pineta di Santa Maria Maggiore offre un cuore verde pulsante con sentieri per tutti i livelli, piste ciclabili, percorsi di equitazione che si integrano in un’offerta che comprende campi da tennis, piscina, minigolf, spazi per il tiro con l’arco in un ambiente naturale davvero unico.

Il bianco del manto innevato lascia il posto al verde dei prati nei comprensori sciistici. Neveazzurra, che in inverno riunisce le stazioni del Verbano-Cusio-Ossola (Alpe Lusentino, Valle Formazza, Alpe Devero, Valle Divedro, Valle Antrona, Valle Anzasca, Valle Vigezzo e Mottarone), si trasforma con la bella stagione nel paradiso degli sport all’aria aperta, sia per chi cerca una vera esperienza attiva e rigenerante, sia alle famiglie con bambini.

I nuovi colori si fondono con il dinamismo anche a Domobianca, che annuncia per questa estate il nuovo trail del Bike Park, un adrenalinico percorso di downhill che collegherà l'arrivo della seggiovia Prel al Rifugio Baita Motti, mentre per la gioia dei più piccoli sarà ampliata anche l'offerta di giochi nel Kinder Park, con una pista per il tubbing che consentirà spericolate discese a bordo di ciambelle di gomma.

Nel calendario degli eventi da non perdere la Salomon Vertical Race, i tornei di beach volley, il Rally delle Valli Ossolane e la Valle degli Orti Fast.

In quadro futuristico, la natura incontaminata si fonde con le produzioni dell’ingegno umano, andando a disegnare scenari mozzafiato. I sentieri di montagna, che si snodano tra boschi rigogliosi e montagne maestose, si trasformano in pennelli che tracciano linee precise sulla tela naturale. La Vibram® Trail Mottarone, il 4 e il 5 maggio, invita a immergersi proprio in questa dimensione, dove ogni passo del runner è un colpo di colore e ogni panorama un dipinto ispirato dalla bellezza delle Alpi piemontesi, tra i percorsi che conducono fino al Mottarone, partendo da Baveno in Piazza Marinai d’Italia.

Ma le suggestioni non finiscono qui. Il 9 agosto con Motty on the moon è possibile vivere un'esperienza di running sotto le stelle cadenti, tra i saliscendi del Mottarone, con partenza a valle dal Bar Stazione. Un'occasione unica per correre tra i bagliori della luna e le luci della città, immersi in un'atmosfera fiabesca.

Tra le altre sfide tra laghi e montagne, impossibile non citare la 16° Lago Maggiore Half Marathon, il 28 aprile, da Stresa a Verbania e, il 2 giugno, la 48^ edizione della Maratona della Valle Intrasca, la gara di corsa in montagna a coppie con partenza e arrivo da Verbania Intra. E per tutta la famiglia, c'è la Family Run il 19 maggio a Parco Pallavicino, gara non competitiva tra i 18 ettari di viali alberati, cascatelle, aiuole in fiore e suoni della natura. Un'occasione per divertirsi insieme e immergersi nella bellezza di questo fiabesco sito del circuito Terre Borromeo.

Tra percorsi sensoriali, scenari suggestivi e panorami mozzafiato, anche i parchi rappresentano la perfetta sintesi tra bellezza e movimento. Un esempio è il Parco Avventura Le Pigne di Ameno, situato in un fresco bosco di castagni, querce e abeti sui verdi declivi del Lago d'Orta. In questa splendida cornice, si può ritrovare il contatto con se stessi partecipando a lezioni di pilates e sessioni di yoga abbinate a bagni di gong e percorsi sensoriali "A piedi nudi nella natura", con vista panoramica dalla Panchina Gigante di Cima Monte Duno, mentre i più piccoli possono cimentarsi, accompagnati da una guida, in ponti tibetani e nepalesi, liane, percorsi di orienteering e percorsi di e-bike.

Scenari da fiaba per tutte le età anche sulle alture dell'Alto Verbano a Trarego Viggiona, nel Parco Avventura Wonderwood. Percorsi avventura per tutti i livelli con il The Bridge e per i più temerari la teleferica WonderFly con 70 m di volo con vista sul Lago Maggiore. Non mancano i percorsi trekking che conducono alla Big Bench del Lago, la prima panchina gigante del Lago Maggiore in località Monte Carza, ed un percorso per le famiglie: "Il Gruffalò, Nature Discovery", una passeggiata di 2 km che, passando dalla panchina gigante, permette ai bambini di giocare con la natura.

Da giugno, con eventi speciali e divertenti attività̀ per i più̀ piccoli, il Praudina Adventure Park, nella secolare pineta di Santa Maria Maggiore in Valle Vigezzo, è un altro punto di riferimento per un'esperienza di svago nella natura, con percorsi avventurosi e tre zipline tra gli abeti rossi. Dai salti all’acrojump, fino alla parete di arrampicata, all’Aquadventure Park di Baveno anche uno straordinario spettacolo di volo di rapaci e animali notturni, con giro conoscitivo degli animali da fattoria. Acqua e terra si fondono inoltre con un’area piscina e la spiaggia e, a partire da aprile a ottobre, anche divertimento e adrenalina percorsi sospesi, sfide sportive ed esperienze avventurose per tutte le età.

Per chi ama la velocità nella sua massima espressione, imperdibile l'esperienza di volo con il Lago Maggiore Zip Line, ad Aurano, nel cuore dell'Alto Verbano, guardando il lago a oltre 120 km/h da un cavo lungo 1850 metri a 350 metri da terra. E per i più piccoli, un parco giochi d'equilibrio in legno dove magia e meraviglia si mescolano: il Troll Bridge, ispirato al fiabesco mondo dei troll. Anche le alture di Stresa permettono un percorso aereo di zipline per un pieno di adrenalina e divertimento con vista sul Lago Maggiore con la riapertura del Mottarone Adventure Park del circuito Terre Borromeo. Fra tree climbing, liane, reti, ponti, passerelle e pareti inclinate nella meraviglia del bosco, anche una baby area per i piccoli coraggiosi ed un percorso Net Experience, dove le reti a tre metri d'altezza collegano gli alberi alle casette allestite sulle piazzole.

Il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola è un'opera d'arte a cielo aperto, un dipinto che si trasforma con le stagioni, offrendo paesaggi mozzafiato che regalano ai visitatori una tavolozza di colori vibranti: i verdi smeraldini dei boschi, gli azzurri cristallini dei laghi, i bianchi candidi delle vette innevate, i rossi caldi dei tramonti su laghi e montagne. Ogni angolo del territorio è un capolavoro da scoprire, un invito a immergersi nella natura e a lasciarsi emozionare dalla sua bellezza.

Ma questi luoghi non rievocano solo l’impressionismo: sono anche futurismo, in un territorio che guarda al futuro con innovazione e dinamismo. Gli sport outdoor, le attività per famiglie, i parchi avventura e le moderne strutture ricettive offrono un'esperienza turistica all'avanguardia, adatta a chi desidera vivere una vacanza attiva e ricca di emozioni.

Una vacanza nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola si trasforma in un’esperienza che lascia il segno tra natura, relax, benessere, tradizioni e buon cibo.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore