/ 

| 11 dicembre 2022, 14:00

VIDEO. Le donne fuoco del teatro e della lirica a Busto: come sarebbe stata fiera Delia

Dalla scenografa Alice Benazzi all'anima di Adads Maria Cristina Romanini e poi tante figure che fanno girare la grande macchina de "Il Trovatore": un lavoro cruciale e spesso silenzioso

Alice Benazzi, Maria Cristina Romanini e Delia Cajelli

Alice Benazzi, Maria Cristina Romanini e Delia Cajelli

È difficile farle parlare e sono lontane dai riflettori. Svolgono tanti ruoli all'interno della produzione dell'opera oggi domenica 11 dicembre in scena al Teatro Sociale "Delia Cajelli" di Busto Arsizio. E proprio Delia, che ha dato ogni energia alla bellezza di fare teatro e alla cultura, sarebbe particolarmente fiera di loro. 

Sono le donne de "Il Trovatore", quelle che appariranno sul palcoscenico o che non vedrete mai. Saranno visibili le loro creazioni, come nel caso di Alice Benazzi, impegnata in questi ultimi, febbrili giorni a dare vita alla scenografia. Dal bozzetto alla realizzazione.

«L'idea nasce dallo studio del libretto e della musica con il regista - osserva Alice, accanto ad Elia Conti di Egc Studio - Abbiamo pensato di realizzare in scena questa pira e ci sarà un elemento mobile... si creano diversi ambienti».

E ancora Maria Cristina Romanini, anima di Adads che tira le fila di questo lavoro, è riluttante a parlare di sé, ma tiene a dire: «Bisogna rendere atto a Busto e al teatro l'enorme sforzo di produrre l'opera. Qui lavorano un centinaio di persone che si muovono e in una settimana devono riuscire a mettere in piedi l'opera. Tra di loro, l'importanza delle donne è fondamentale».

GUARDA IL VIDEO

 

Marilena Lualdi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore