/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 12 dicembre 2022, 08:00

La lirica a Busto, la vicesindaco Maffioli: «Un anno straordinario e ci lavoreremo ancora»

Dopo il successo de "Il Trovatore", l'investimento anche da parte dell'amministrazione comunale continuerà

La lirica a Busto, la vicesindaco Maffioli: «Un anno straordinario e ci lavoreremo ancora»

Si può, si deve. Dopo l'accoglienza positiva de "Il Trovatore" al Teatro Sociale "Delia Cajelli" domenica, conferma all'interno di BA Lirica, la strada è tracciata anche per la vicesindaco Manuela Maffioli.

«Con questo ennesimo successo - osserva - si chiude un anno straordinario, il primo di BA Lirica. Ma come tutte le prime che si rispettano, la nostra prima "Prima" apre la nuova stagione, che si svolgerà nel 2023 e vedrà ancora come partner istituzionale l'amministrazione comunale che continua a credere e a investire in questo grande progetto. Un progetto che anche con la messa in scena di domenica dimostra come Busto sia ormai matura e sempre più consapevole della sua capacità e delle sue potenzialità anche culturali. Della sua grandezza culturale, dei suoi talenti, delle sue professionalità».

Il che non è chiusura, anzi: «Anche quando i talenti, come nel caso di BA Lirica, vengono da fuori città, è qui che è nata un'intuizione, un progetto, un'idea, un sogno forse che ha visto il teatro, quindi la Fondazione comunitaria del Varesotto e il Comune investire insieme e crederci».

investimenti tangibili, ma anche immateriali: «Siamo convinti che il futuro della nostra grande città, commerciale e imprenditoriale, sia anche declinato in senso culturale».

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore