/ Malpensa

Malpensa | 09 maggio 2024, 12:16

FOTO. Volandia festeggia il compleanno: 20 anni con numeri record

Vent’anni dalla prima delibera di Consiglio Provinciale che diede il via al progetto e 14 anni di apertura al pubblico del Parco e museo del volo di Somma Lombardo

FOTO. Volandia festeggia il compleanno: 20 anni con numeri record

Oggi il Parco e museo del volo di Volandia ha aperto le proprie porte al pubblico per festeggiare un anniversario importante: a vent’anni dalla prima delibera di Consiglio Provinciale che diede il via al progetto, e dopo 14 anni di apertura al pubblico, il museo ha accolto quasi due milioni di visitatori, ospita più di un centinaio di velivoli ed è una delle mete turistiche più frequentate della provincia.

A festeggiare con il Presidente Marco Reguzzoni, lo staff del museo, tantissimi volontari ed il Presidente di Fondazione Cariplo e Presidente di ACRI Giovanni Azzone, per la prima volta in visita a Volandia. Presenti anche Carlo Massironi membro della Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo e Maurizio Ampollini, Presidente della Fondazione Comunitaria del Varesotto Ente Filantropico.

Il momento di festa è stato altresì occasione per annunciare al pubblico la nomina dei nuovi soci della Fondazione Volandia, in gran parte volontari che, costantemente, da 10 anni o più, contribuiscono con impegno e costanza allo sviluppo ed al funzionamento del museo.

Insomma, è una Volandia in grande forma, quella che oggi ha festeggiato con tanto di torta, 20 anni di onorata carriera. A dirlo in maniera chiara ed evidente sono anche i numeri del bilancio presentati durante l’ultimo consiglio di Amministrazione della Fondazione Parco e Museo del Volo.

«Il 2023 - spiega Marco Reguzzoni, presidente di Volandia - si è chiuso con ben 110.218 visitatori, superando il risultato del 2022. Guardando la composizione del nostro pubblico si evince come la maggioranza, il 53% sia composto da adulti, ma in crescita gli under 18 che rappresentano il 21%, il 7% è composto dalle scuole e il 5% dai gruppi. Il restante 14% sono over 65. Un ampio ventaglio - sottolinea Reguzzoni - che rispecchia la variegata offerta del nostro Parco e Museo che riesce a intercettare pubblici diversi fra loro, offrendo a ciascuno una sorta di museo nel museo in grado di soddisfare esigenze diverse».

Circa 800mila i ricavi della biglietteria (fisica + on line) che hanno superato sia i ricavi 2019, ultima stagione prima del Covid che quelli del 2022, con un utile di circa 300mila euro e, per la prima volta, tutte e tre le società del gruppo (Volandia Servizi, Fondazione, Officine Caproni) sono passate dal segno meno alla chiusura in attivo.

«Risultati tutt’altro che scontati - commenta ancora Reguzzoni - soprattutto dopo lo stop forzato del periodo pandemico. Non ci siamo mai davvero fermati e abbiamo continuato a migliorare la nostra offerta e a essere sempre più presenti anche con la comunicazione digitale, mantenendo intatto il rapporto con il pubblico, seppur a distanza».

35.800 i follower della pagina Facebook in crescita costante, che si conferma il social di Volandia con i follower più attivi e interattivi. Instagram ha raggiunto i 7.600 follower con buone interazioni e condivisioni, mentre su Google la valutazione sfiora il 5 con recensioni sempre molto positive, inoltre le circa 1300 recensioni su Tripadvisor ci premiano con un punteggio di 4,5.

Il compleanno è stato l’occasione anche per ricordare come l’attività di Volandia abbia coinvolto in maniera stabile più di 200 volontari che fanno capo a ben 8 associazioni, ognuna delle quali date le specifiche competenze si occupa della gestione di determinate attività e delle collezioni (aerei, auto, modellini, trasporti Ogliari…). 

Non solo: Volandia nel 2023 ha ospitato in PCTO oltre 150 ragazzi provenienti soprattutto dagli istituti tecnici del territorio, a cui vanno aggiunti quelli provenienti dai licei limitrofi e persino milanesi.

Importante sottolineare inoltre come, nel corso dell’ultimo anno, siano entrati a far parte della famiglia dei soci del museo istituzioni come Fondazione Fiera Milano, Confindustria Varese e Secondo Mona Spa.

«Forti di questi numeri ma desiderosi di migliorare ancora oggi è stata l’occasione per ripercorrere insieme questi anni che hanno portato a tanti successi, ognuno dei quali porta con sé la condivisione con il territorio e con chi ama l’aeronautica e tutto il mondo che gli ruota attorno – conclude Reguzzoni - Per la prima volta abbiamo avuto il piacere di avere in visita Giovanni Azzone, presidente di Fondazione Cariplo, in tutti questi anni vicina a Volandia. Oggi è stata l’occasione anche per nominare soci onorari Giorgio De Wolf, Giorgio Gaspari e Claudio Tovaglieri.

Non penso di peccare di presunzione attribuendomi la paternità dell’idea di far nascere la Fondazione e il museo nel 2004 con una delibera di giunta della Provincia che guidavo. Ma la soddisfazione più grande è che dall’idea di un “visionario” come me, Volandia sia diventato il museo espressione del nostro saper fare messo a sistema nell’interesse comune. Se adesso Volandia è considerato uno dei musei aeronautici più grandi e importanti di Europa è solo perché in tanti si sono fatti contagiare dalla mia “follia”. Grazie a ognuno di voi. Ad majora».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore