/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 16 aprile 2024, 07:30

Tari e Pums agitano la maggioranza di Busto. E si ragiona su un nuovo centro multiraccolta

Due temi caldi accendono il dibattito all’interno del centrodestra. I previsti aumenti della tariffa rifiuti hanno creato malcontento tra i consiglieri. E la discussione sul Piano urbano della mobilità sostenibile potrebbe rivelarsi almeno altrettanto vibrante. Intanto si valuta l’ipotesi di un centro di raccolta dei rifiuti a Beata Giuliana

Tari e Pums agitano la maggioranza di Busto. E si ragiona su un nuovo centro multiraccolta

Tari e Pums, due temi caldi che accendono il dibattito all’interno della maggioranza di Busto Arsizio.
Il primo ha già surriscaldato gli animi in una riunione tenutasi la scorsa settimana, per via degli aumenti previsti. E questa mattina in giunta dovrebbe arrivare l’approvazione del piano finanziario della tariffa rifiuti, con un “contenimento” degli aumenti per quest’anno.
Sempre oggi, nel pomeriggio, si parlera del Piano urbano della mobilità sostenibile in un nuovo vertice di maggioranza.

L’ultimo, venerdì scorso, era stato particolarmente vivace. All’ordine del giorno c’era appunto il piano finanziario della tariffa rifiuti. Il possibile aumento del 9,6 per cento per famiglie e imprese aveva scatenato le proteste di alcuni consiglieri comunali.
All’origine del malcontento ci sarebbe il fatto di essere stati informati degli aumenti “a ridosso” del prossimo consiglio comunale, durante il quale si voterà il piano finanziario della Tari.
Malcontento rivolto all’assessore al Bilancio Maurizio Artusa ma anche ad Agesp.

L’incontro si era concluso con l’intesa per cercare di limitare al 5 per cento gli aumenti (attribuiti ad Arera, l’autorità che regola e controlla il settore), lavorando per razionalizzare ancora di più i costi.
Il tutto mentre proseguono gli incontri nei quartieri (martedì prossimo toccherà al centro) per illustrare il funzionamento della tariffa puntale. Le riunioni sul sacco azzurro si sono rivelate sempre particolarmente accese e una delle domande ricorrenti dei cittadini riguarda proprio eventuali riduzioni dei costi del servizio legati al nuovo meccanismo.
Anche alla luce di questo aspetto, gli eletti in assise non hanno accolto di buon grado gli aumenti previsti, indipendentemente dalle cause.
Oggi il voto della giunta, propedeutico al passaggio in Consiglio.

Poi, nel pomeriggio, si aprirà un’altra partita, non meno delicata. Anzi. La maggioranza si ritroverà infatti a discutere del Piano urbano della mobilità sostenibile.
La materia aveva già creato qualche scintilla tra l’assessore alla Mobilità Salvatore Loschiavo e i partiti di centrodestra.
In realtà, erano bastati anche singoli progetti di corsie o piste ciclabili a rendere pesante il clima (leggi qui).
Le polemiche sulla delibera anti-pipì dei cani, ritirata per volontà del sindaco Emanuele Antonelli prima di arrivare a uno strappo “pubblico”, erano state un segnale per l’esponente di giunta (leggi qui).
Ma è chiaro che uno scontro sul Pums, documento strategico su cui Loschiavo punta molto, avrebbe tutto un altro peso politico.

Nel frattempo ieri, dopo l’approvazione senza “intoppi” del rendiconto 2023 in commissione, la maggioranza si è riunita ancora. In questo caso per discutere della possibile realizzazione di un nuovo centro multiraccolta.
Il progetto di una nuova struttura da affiancare a quella di via Arturo Tosi da realizzare nella zona di Beata Giuliana non è una novità assoluta.

Era stato ipotizzato anche qualche anno fa e ora si torna a parlarne, con l’obiettivo di migliorare il servizio in una città delle dimensioni di Busto.
Nel corso dell’incontro di ieri sono emerse alcune perplessità: prima di prendere qualsiasi decisione, si valuteranno con attenzione i costi di costruzione e mantenimento di una realtà di questo tipo.

Riccardo Canetta

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore