/ Territorio

Territorio | 01 marzo 2024, 09:54

Oltre 80 i partecipanti alla seconda edizione di “Its Academy”

Un momento annuale per rendere disponibili tutte le informazioni sugli ITS al mondo della scuola

Oltre 80 i partecipanti alla seconda edizione di “Its Academy”

Martedì 27 febbraio, presso le Ville Ponti di Varese, si è svolta la seconda edizione della formazione ITS rivolta ai docenti della scuola secondaria di II grado. Organizzato dal Tavolo Unico Scuola Formazione e Lavoro e finanziato dalle Fondazioni della provincia, alla chiamata hanno risposto oltre 80 docenti, un massimo di 4 referenti per istituto, che hanno partecipato alla formazione “dall’altra parte della cattedra” per acquisire e ampliare le loro competenze in fatto di orientamento sugli ITS.

La giornata formativa è stata articolata in varie fasi: nella mattinata, un focus introduttivo ha coinvolto i docenti non presenti alla formazione residenziale dell'anno precedente, mentre successivamente sono state presentate le figure professionali richieste dal mercato del lavoro, con particolare attenzione alle realtà provinciali, e le aree tecnologiche delle cinque Fondazioni locali. Nel pomeriggio, workshop a cura degli ITS hanno arricchito ulteriormente l'esperienza dei partecipanti.

A dare il via alla giornata, l’intervento di Giuseppe Carcano, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale: “Dal 2016 è attivo il Tavolo Unico Scuola, Formazione Lavoro che da qualche anno propone la formazione per i docenti e orientatori con l’obiettivo di rendere noto e conosciuto il sistema di formazione terziaria. Il numero di iscritti agli ITS continua a crescere. Stiamo facendo un ottimo lavoro con Camera di Commercio e Provincia”.

A seguire, il Settore Istruzione e Formazione Professionale ricorda come Provincia in questi anni abbia lavorato per il sistema ITS e IFTS e per la loro crescita. L’Ente crede molto in questo sistema e lo attesta presenziando nelle Fondazioni del territorio come socio fondatore o come partner territoriale ed inserendo le informazioni relative agli ITS negli strumenti informativi come la Guida Percorsi (cartacea e on line), il sito del Salone dei mestieri e delle professioni.

Angelo Candiani, Presidente Mobilita ITS Academy Lombardia, ha fornito numerose informazioni sul mondo della formazione terziaria non accademica: “A un ragazzo che esce dagli ITS e cerca lavoro all’esterno non viene richiesto il diploma, ma la certificazione delle competenze. È un dato molto significativo che va a garanzia della professionalità dei ragazzi. Inoltre, più del 60% dei docenti sono professionisti del mondo del lavoro: il coinvolgimento delle imprese è una caratteristica peculiare degli ITS”. A seguire un affondo specifico sul territorio: “Gli ITS in Italia sono 146 ITS e ce n’è almeno uno per Regione. Solo in Lombardia ce ne sono 25 ed è l’unica regione che ha più di una fondazione per area tecnologica. L’area tecnologia con il maggior numero di fondazioni è il “sistema agro-alimentare” all’interno delle Nuove tecnologie del made in Italy. A seguire il “sistema moda” e la mobilità sostenibile. Nel 2021, la percentuale maggiore degli iscritti si inseriva nella fascia d’età 20-24. L’esito occupazionale è entro 3-4 mesi, massimo un anno. Non solo, la coerenza professionale è pari la 90%, significa che trovano lavoro per quello che hanno studiato”.

“Siamo in una situazione di piena occupazione in provincia di Varese – ha dichiarato Giacomo Mazzarino, Dirigente Camera di Commercio Varese e, citando la Guida per l’orientamento #FaiLA SceltaGiusta, ha aggiunto – mancano però numerose figure nelle imprese. Infatti, il 51% ha difficoltà a reperire personale con determinate competenze. È il tema del disallineamento che esiste tra l’offerta dei lavoratori la domanda di lavoro da parte delle imprese. Cosa chiedono le imprese, allora? Competenze tecnologiche e competenze trasversali, alle quali gli ITS possono dare una risposta”.

Giovanni Brugnoli, Vicepresidente Confindustria, ricollegandosi al precedente intervento ha affermato: “Il mismatch a livello nazionale secondo i dati del settembre 2022 è pari al 48%. Come Paese, questa realtà porta a non fatturare 38 miliardi di euro. C’è bisogno di trovare collaboratori adeguatamente skillati per le nostre imprese. Il fatto che negli ITS i docenti provengano dal mondo del lavoro significa che le imprese si sono messe a disposizione del sistema paese. Avere il mondo della scuola alleato con il sistema delle imprese, e viceversa, è un gioco vincente per tutti. E voi oggi siete i migliori alleati per i nostri ragazzi perché saprete consigliarli al meglio tenendo conto delle loro aspirazioni e inclinazioni, per metterli al riparo dall’abbandono scolastico e non disperdere energie e talenti”.

In conclusione, l'evento "ITS ACADEMY: Un Ponte tra Formazione e Lavoro" si è confermato un'opportunità concreta per consolidare il legame tra istruzione e mercato del lavoro, informando al meglio i docenti e gli orientatori, punto di riferimento per i giovani per facilitare la scelta agli studenti, senza sostituirsi a loro.

c. s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore