/ Canottaggio

Canottaggio | 21 maggio 2023, 19:58

Canottieri Varese stella d'Europa: Brambilla d'oro nel doppio, doppietta per Margherita Fanchi, Doni timoniere di bronzo dell'otto

Agli Europei Under 19 di Brive-la-Gaillarde, in Francia, fantastico poker di medaglie per gli azzurrini della società della Schiranna. L'orgoglio del presidente Morello: «Varese scuola di riferimento del canottaggio italiano e fucina di talenti. Grazie ragazzi, avanti così»

A sinistra Margherita Fanchi d'argento in quattro con (foto A. Carbonara da www.canottaggio.org)

A sinistra Margherita Fanchi d'argento in quattro con (foto A. Carbonara da www.canottaggio.org)

È giunto al termine un weekend di grande canottaggio per Varese, che ha visto i propri colori protagonisti agli Europei Under 19 a Brive-la-Gaillarde, in Francia. Infatti, al Lac du Causse, gli atleti della Canottieri Varese convocati con la nazionale italiana di categoria hanno contributo al successo del medagliere azzurro con un oro, un argento e due bronzi.

Maichol Brambilla, in doppio con Marvucic, non ha lasciato spazio a nessuno: l'accoppiata ha dominato tutta la finale nonostante i tentativi di attacco della Grecia e della Svizzera. Una grande prova la sua anche di come, dopo tanti problemi fisici, sia riuscito in breve tempo e con una forza mentale non da poco a raggiungere l'oro a un campionato Europeo, dimostrando il suo valore.

«Questa vittoria, oltre che una rivalsa per l'anno scorso, deve essere un trampolino per il futuro e la dedico alla mia famiglia e a tutto lo staff della Canottieri Varese, in particolare a Claudio Romagnoli e a Paola Grizzetti, che mi supportano sempre nonostante tutto. La dedico anche al mio compagno di barca Josef con cui abbiamo volato sulle acque di Brive. Infine, devo ringraziare anche la mia ragazza che mi è stata vicino come sempre e mi ha dato tanta tranquillità per affrontare queste gare», sono state le prime parole a caldo dell'atleta di Casale di Mezzani, a Varese da ormai due anni e già vicecampione mondiale Under 19 2022 in quattro di coppia.

Grandiosa è stata anche l'impresa della timoniera Margherita Fanchi che ha conquistato prima l'argento in quattro con e poi, poco dopo, il bronzo sull'ammiraglia rosa.

In quattro con, le azzurrine Caterisano, Testori, Erpini e Monaci, timonate dalla nostra Margherita, sono riuscite a tenere testa alle francesi padrone di casa e all'attacco della Cecoslovacchia. Al traguardo l'equipaggio italiano si è aggiudicato un meritatissimo argento, con meno di tre secondi di distacco dalla Romania e davanti alla Francia.

Sull'ammiraglia, invece, le azzurrine Vietri, Compagnucci, Orefice, Caterisano, Monaci, Erpini, Spirito, Orefice, sempre con Margherita al timone, hanno saputo dare filo da torcere fino alla fine all’equipaggio ceco per la medaglia d’argento, mancata per soli 63 centesimi. «Sono molto soddisfatta, entrambe le gare mi sono piaciute molto. In quattro siamo partite molto bene e abbiamo tenuto la barca sempre leggera. Ringrazio tutti gli allenatori della Nazionale e quelli societari che mi hanno fatta arrivare fino a qui» ha dichiarato la quindicenne varesina rimasta con poca voce, ma con due importanti medaglie al collo, che si aggiungono all'argento conquistato ai mondiali di categoria l'anno scorso sempre nella specialità del quattro con.

Infine, Riccardo Doni, che era alla prima esperienza a un campionato internazionale, ha portato a casa la quarta medaglia per la società con base alla Schiranna: un bronzo al timone dell'otto che ha dedicato a tutti gli allenatori che lo hanno seguito, ringraziando in particolare Riccardo Zoppini per il sostegno che gli ha dato nei giorni prima della gara. Una gara combattuta con gli azzurrini che all'arrivo sono riusciti a sorpassare i padroni di casa e a salire sul terzo gradino del podio.

Un ottimo risultato per i timonieri giallo azzurri, che si sono dimostrati di spessore su barche competitive di alto livello, ben figurando come tutto il gruppo della Nazionale.

Moltissima è la gioia per la Canottieri Varese che vede tre suoi giovani atleti confermarsi anche quest'anno protagonisti a livello internazionale. «L’oro di Brambilla - ha fatto sapere il presidente della Canottieri Varese Mauro Morello - è il simbolo di talento unito a serietà, capace di continuo intenso lavoro per migliorare i propri limiti. Membro virtuoso di una squadra ambiziosa sempre più cosciente dei propri mezzi. Le medaglie di Fanchi e Doni, insieme a questo, attestano che la Canottieri Varese, guidata da Claudio Romagnoli, è scuola di riferimento assoluto per il canottaggio italiano e fucina vera di talenti. Grazie ragazzi, avanti così».

Sotto in gallery nelle foto di A. Carbonara da www.canottaggio.org da sinistra la timoniera Margherita Fanchi d'argento in quattro con, Maichol Brambilla oro nel doppio (accosciato con il compagno Marvucic) e sempre a sinistra il timoniere dell'otto Riccardo Doni

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore