/ Varese

Varese | 24 maggio 2020, 22:16

Varese, notte di paura per alcuni residenti: «Calci all'auto, portone rotto e aggressione. Quei ragazzini sembravano impazziti»

Alcuni condomini di via Ferrari, la parallela di corso Matteotti in pieno centro, raccontano una notte di paura: un gruppo di ragazzini ha rotto il vetro di un portone, divelto cartelli e aggredito un residente. L'intervento dei carabinieri ha permesso di identificare i vandali minorenni

Varese, notte di paura per alcuni residenti: «Calci all'auto, portone rotto e aggressione. Quei ragazzini sembravano impazziti»

Che il clima non fosse dei migliori lo si era già intuito, soprattutto dopo quanto accaduto in piazza Monte Grappa (leggi QUI). Una certa elettricità era nell'aria e l'appello del sindaco alla movida con buonsenso sembra essere caduto nel vuoto (leggi qui), almeno in alcune zone del centro di Varese. «Una giungla» la definiscono i condomini di via Ferrari, una parallela di corso Matteotti, che dalla mezzanotte in poi ne hanno viste e sentite di tutti i colori, fino a trovarsi un'orda di ragazzini nell'androne di casa.

Animi troppo accesi da mezzanotte in avanti, dunque: questo il racconto di alcuni residenti. «Abbiamo sentito le bottiglie stapparsi e il vociare sempre più forte dei ragazzi sulla via - ci raccontano - Succede che si ritrovino qui sotto, ma di lì a poco la scorsa notte hanno iniziato a prendere a calci un'auto parcheggiata, ci sono saltati sopra e si sono accaniti su un cancello tirando giù tutti i cartelli che erano appesi, urlando come matti. A quel punto un ragazzo si è affacciato alla finestra e ha detto di finirla».

Risultato del richiamo alla calma? «Sono volati gli insulti, quindi hanno iniziato a prendere a calci il portone d'ingresso rompendo il vetro». Scatta quindi la chiamata dei cittadini al 112, ma quando i carabinieri arrivano gli otto ragazzi non ci sono più. Intanto i condomini scendono in strada e iniziano a pulire il disastro, a sistemare dei cartoni sul portone e raccogliere i vetri rotti. «Mentre stavamo cercando di aggiustare il portone, tre di quei ragazzi sono tornati e hanno aggredito il condomino che poco prima li aveva invitati ad andarsene. Ci siamo rintanati dentro il palazzo, ma non è bastato. Con la scopa che stavamo utilizzando per raccogliere i vetri hanno iniziato a prendere a bastonate quel che restava della porta perché volevano entrare». 

Scatta una nuova chiamata ai carabinieri che riescono a identificare i vandali. Sono ragazzini, e pure minorenni. «Siamo veramente scioccati da quello che è successo: gente ubriaca o peggio ha perso il senso della ragione e del limite. I ragazzini che ci hanno aggredito sembravano animali privi di qualsiasi freno».

I condomini, oltre a sporgere denuncia, scriveranno anche al sindaco per denunciare la situazione. «La riapertura dei locali ha fatto peggiorare la situazione, ma non vogliamo generalizzare. Qualcuno però avrà pur dato alcol o peggio a dei minorenni e questo è inaccettabile». 

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore