/ Varese

Varese | 24 maggio 2020, 22:47

Il sindaco Galimberti: «Pronto a chiudere le zone dove abbiamo assistito sabato notte a scene inaccettabili»

Dopo l'intervento di polizia e carabinieri in piazza Monte Grappa e alcuni vandalismi nelle zone centrali accanto a corso Matteotti, il sindaco di Varese annuncia un incontro decisivo per domani con le forze dell'ordine: «Abbiamo provato a dare fiducia ma le scene inaccettabili di sabato notte non sono libertà»

Il sindaco Galimberti: «Pronto a chiudere le zone dove abbiamo assistito sabato notte a scene inaccettabili»

Il sindaco di Varese, Davide Galimberti, annuncia un incontro decisivo per domani, lunedì 25 maggio, con le forze dell'ordine dopo quanto accaduto nel fine settimana nelle zone centrali di Varese con alcuni assembramenti ed altri episodi di tensione che hanno provocato l'intervento di polizia e carabinieri anche in piazza Monte Grappa (leggi QUIe atti di vandalismi (leggi QUI) davvero inaccettabili. Galimberti mostra delusione («Abbiamo provato a darvi fiducia») e si dice pronto «a chiudere le zone dove abbiamo assistito a scene inaccettabili anche sabato notte. Questa non è libertà!».

Le parole del sindaco di Varese, Davide Galimberti.

Abbiamo provato a darvi fiducia. Ma il lavoro di migliaia di medici, di uomini e donne delle forze dell’ordine e di tantissimi cittadini responsabili non può essere calpestato da pochi irresponsabili. Per non parlare del rispetto che dobbiamo alle tante vittime causate da questo maledetto Coronavirus.

Sappiate che con il vostro comportamento danneggiate non solo voi stessi, e potenzialmente le vostre famiglie, ma anche i commercianti che a fatica stanno provando a riprendere a lavorare.

Domani faremo il punto del fine settimana con le forze dell’ordine ma vi dico già che, salvo non venga disposto dallo Stato o dalla Regione, siamo pronti a chiudere le zone dove abbiamo assistito a scene inaccettabili anche sabato notte. Questa non è libertà! Per conquistarci la libertà dobbiamo usare il coraggio, l’intelligenza e la responsabilità.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore