/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 12 aprile 2024, 17:16

Ipc Verri, poesia offensiva contro la preside: «Cambia lavoro»

Comparsa sui cancelli esterni della scuola di Busto al rientro dalle vacanze di Pasqua. Il personale dell’istituto con una lettera ha raccolto 150 firme per mostrare sostegno alla preside e l'ha inviata agli uffici scolastici provinciali, regionali e al Ministero chiedendo di attenzionare la situazione dell'istituto

Ipc Verri, poesia offensiva contro la preside: «Cambia lavoro»

Il caos all’Ipc Verri non si ferma. Dopo il problema dei mancati pagamenti degli stipendi dei professori precari (leggi qui), c'è un nuovo motivo di tensione. Al ritorno dalle vacanze di Pasqua, qualcuno ha fatto trovare alla preside Barbara Pellegatta una sorpresa non gradita: una poesia offensiva affissa sul cancello dell’istituto.

Difficile identificare il responsabile dell’accaduto, in quanto le telecamere di videosorveglianza esterne erano disattivate.
L’episodio è stato denunciato alle forze dell’ordine.

Nel frattempo, il personale della scuola ha voluto mostrare sostegno alla dirigente, con una lettera che ha già raccolto 150 firme per esprimere solidarietà e che è stata inviata agli uffici scolastici provinciali, regionali e al Ministero chiedendo di attenzionare la situazione nell'istituto.

«Ti sei presentata come la salvezza, ma in realtà sei stata solo una pezza. Dovevi cambiare tutto quanto, ma sei stata un disincanto», si legge nella lettera denigratoria.

«Tra corsi di formazione obbligatoria e tre settimane di baldoria, hai fatto la figura della boria – prosegue lo scritto –. A questo punto solo un consiglio ti voglio dare, cambia lavoro, ma per te sarà difficile anche pulire le scale».

M. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore