/ Varese

Varese | 23 gennaio 2024, 18:00

«La voce registrata in un armadio antico, i suoni di amici e compagni... così il mio sogno e la mia musica diventano un album»

Oliver "Lindeque" Ghersi ha 18 anni ed è all'ultimo anno del liceo musicale a Varese: il 2 febbraio uscirà "9 Vibes", il suo primo album autoprodotto. Ingredienti: musica classica, pop e punk oltre a una storia bellissima fatta di passione, talento e fantasia. «Alcuni amici mi hanno prestato la loro abilità alla chitarra, altri quella al basso e ho chiesto ad una classe della mia scuola di produrre suoni per una canzone. I desideri si realizzano, basta volerlo»

Lindeque all'opera nella sua personale e originalissima sala di registrazione

Lindeque all'opera nella sua personale e originalissima sala di registrazione

Musica classica, pop e punk: sono questi gli ingredienti del primo album in uscita il 2 febbraio del giovane Oliver Lindeque Ghersi, in arte "Lindeque", un ragazzo di quasi 19 anni, papà italiano e mamma originaria del Sudafrica, all'ultimo anno del liceo musicale Manzoni. Il suo sogno? Vivere di musica.

«Da piccolo battevo le mani sulle superfici cercando di creare un ritmo, così i miei genitori mi hanno comprato una batteria - racconta Oliver - Da quel momento è nata la mia passione per la musica. Mia nonna era una clavicembalista molto richiesta nel campo barocco e classico: forse l'"ispirazione" arriva da lei...».

Importante per il 18enne è stato anche il supporto dei genitori: «Mi hanno sostenuto in quello che volevo fare e mi incitano sempre a continuare. Sono stati un punto di riferimento in quanto, vendendoli lavorare tantissimo, mi hanno stimolato a fare altrettanto».

Tra meno di 2 settimane uscirà il primo album di Oliver sotto il nome d'arte "Lindeque", nome del nonno materno, dal titolo "9 Vibes", a sottolineare lo stile differente di ciascuna delle canzoni da cui è composto.

«È un album autoprodotto e realizzato grazie all'aiuto dei miei amici: alcuni mi hanno prestato la loro abilità alla chitarra, altri quella al basso e ho chiesto ad una classe della mia scuola di produrre suoni per una canzone - racconta entusiasta Lindeque - La cosa ancora più particolare è che la mia voce è stata registrata in un armadio antico che ho insonorizzato con coperte, cuscini e qualche tappeto».

Un ragazzo che con inventiva si è creato un proprio studio di registrazione e ha raggiunto il suo obiettivo come Lindeque vuole trasmettere un messaggio importante con il suo album e le sue canzoni: «Con i miei pezzi i ragazzi della mia generazione potranno trovare la forza di raggiungere i propri obiettivi. Basta volerlo».

Dal 2 febbraio il "sogno" di Lindeque sarà realtà e sarà disponibile sulle piattaforme di streaming musicale.

"Amare" di Lindeque

Elisa Petrocelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore