ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Storie

Storie | 18 maggio 2022, 16:38

«Grazie ai due ragazzi che hanno soccorso mio marito dopo l'incidente e a tutte le persone che si sono fermate»

La signora Morena dalla pagina Facebook "Sei di Besozzo se" rivolge un ringraziamento anche soccorritori e forze dell'ordine intervenuti dopo il sinistro in moto del marito avvenuto attorno alle 9 di ieri sulla Statale 629: «Non conosco i vostri nomi, spero vi arrivi questo messaggio. Sareste potuti andare via, ma siete stati lì con me»

Foto d'archivio

Foto d'archivio

Al mondo per fortuna esistono tante persone buone e altruiste, dei piccoli "angeli" senza nome, in divisa e non, che non girano la faccia dall'altra parte davanti a qualcuno che ha bisogno.

Si parla poco di loro e non li si ringrazia mai abbastanza come invece ha voluto fare la signora Morena, dalla pagina Facebook "Sei di Besozzo se", per dire un grande grazie a coloro che hanno soccorso il marito vittima di un incidente stradale nella mattinata di ieri, martedì 17 maggio.

Attorno alle 9 sulla statale 629, nei pressi della rotatoria d'ingresso al paese, una moto e un'auto si sono scontrate; ad avere la peggio è stato il motociclista 57enne, marito della signora Morena. I soccorsi sono intervenuti in codice rosso, poi per fortuna la situazione era meno grave del previsto e l'uomo è stato trasportato in codice verde al pronto soccorso di Cittiglio. 

«Vorrei ringraziare in particolare i due ragazzi che lo hanno soccorso - scrive la signora - e tutte le altre persone che si sono fermate. Grazie mille anche se non conosco i vostri nomi, spero vi arrivi questo messaggio».

La signora ringrazia anche le forze dell'ordine e i soccorritori dell'Areu. 

«Grazie infinite anche ai carabinieri e ai vigili di Besozzo che mi sono stati vicini fino alla fine - prosegue Morena - dall'arrivo dell'ambulanza ai rilevamenti e al supporto per il carro attrezzi. Sarebbero potuti andare via finite tutte le pratiche e invece sono stati lì con me, mentre mio marito veniva trasportato in ambulanza al pronto soccorso. Chiunque voi siate grazie mille di cuore». 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore