/ Varese

Varese | 20 novembre 2020, 14:13

Canile, ipotesi spostamento provvisorio in attesa del nuovo Parco in via Duno

Dopo il furto e l'appello della Lega del Cane per sistemare la struttura di via Friuli, l'assessore De Simone sta valutando uno spostamento temporaneo dei cani per garantire la sicurezza degli animali e degli operatori

Canile, ipotesi spostamento provvisorio in attesa del nuovo Parco in via Duno

La situazione al canile di Varese è diventata insostenibile. Troppi i cani arrivati negli ultimi mesi di difficile gestione. Animali con grossi disturbi comportamentali che necessitano di box antisfondamento e di specifiche attenzioni perché possano essere rieducati e pronti per un inserimento in una famiglia adottiva. Troppo impegnativi per essere lasciati nelle mani dei volontari che devono potersi prendere cura di loro in sicurezza.

«Nella struttura di via Friuli è diventato difficile - spiega Alessandra Calafà, presidente della Lega del Cane, l'associaizone che gestisce il canile di Varese per conto del comune - Abbiamo attivato una campagna di raccolta fondi online per mettere in sicurezza i box (leggi QUI), ma non possiamo andare avanti così. Il comune deve assolutamente velocizzare la realizzazione del nuovo canile».

Ieri al canile sono anche entrati i ladri e hanno svuotato la casetta con i soldi per acquistare le medicine destinate ai quattro zampe malati (leggi QUI). «Siamo perfettamente a conoscenza della situazione - spiega l'assessore all'Ambiente, Dino De Simone - Per questo ho chiesto che l'iter burocratico per il nuovo Parco, che vogliamo realizzare in via Duno (leggi QUI), venga velocizzato. C'è un passaggio obbligatorio da fare in consiglio comunale per convertire la destinazione del terreno, che ora è classificato come area sportiva e poi potremmo avviare la fase di progettazione».

Ci vorranno mesi però prima che si possa procedere. «Alla luce dei recenti fatti - aggiunge De Simone - chiederò di valutare uno spostamento provvisorio dei cani con l'inizo dell'anno nuovo. Potrebbe essere un modo per affrontare l'emergenza in attesa del nuovo canile».

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore