/ Basket

Basket | 12 aprile 2024, 10:20

Cimberio torna a sponsorizzare la pallacanestro a Varese

Questione di maiuscole e di preposizioni, che però non possono celare né la gioia, né i sogni di qualcosa di più: l'azienda piemontese, sponsor dal 2007 al 2014 della Pallacanestro Varese, è diventata sostenitrice della Varese School Cup organizzata da Il Basket Siamo Noi

Cimberio torna a sponsorizzare la pallacanestro a Varese

È il ritorno in città, non ancora nella società (ma chissà…), di uno degli sponsor più amati di sempre dai tifosi della Pallacanestro Varese, sinonimo di passione, genuinità, umanità.

Cimberio torna a sponsorizzare la pallacanestro a Varese: questione di maiuscole e di preposizioni, che però non possono celare né la gioia, né i sogni. 

L’azienda piemontese leader mondiale nella produzione di valvole e componentistiche in ottone per vari settori, patrona della Pallacanestro Varese dal 2007 al 2014, è infatti diventata sostenitrice della Varese School Cup, la splendida creatura de Il Basket Siamo Noi, pronta a vivere domani la finalissima della sua seconda edizione.

Sarà essa una collaborazione che darà i suoi maggiori frutti a partire dal prossimo anno, ma che già da questo avrà dei risvolti pratici di rilievo, come le venti borse di studio (una per ogni istituto partecipante all’edizione di quest’anno) per l’accesso al corso che permetterà all’alunno di conseguire il Patentino di Robotica.

Nel comunicato tutti i dettagli:

 

Cimberio S.p.A. è felice di affiancare, sposandone le finalità e i valori, il progetto Varese Basket School Cup che si prepara quindi a varcare i confini della Lombardia e attraversa il Ticino per sbarcare in Piemonte con il coinvolgimento di alcuni istituti del territorio a partire dalla prossima edizione. 

Già in occasione della finalissima in programma domani alla Itelyum Arena di Masnago quattro atleti del Liceo Don Bosco di Borgomanero (NO) prenderanno parte alla gara del tiro da tre punti. Inoltre sono state messe a disposizione 20 borse di studio (una per ogni istituto partecipante all’edizione di quest’anno) per l’accesso al corso che permetterà all’alunno di conseguire il Patentino di Robotica. Questo grazie al coinvolgimento nel progetto di Fondazione Academy, fondata da un gruppo di aziende del territorio per rispondere in modo collaborativo al problema della carenza di personale qualificato e inaugurata nel settembre dello scorso anno alla presenza del Ministro per la Pubblica Amministrazione On. Paolo Zangrillo. 

Nel corso della finale di domani, sia Roberto Cimberio (CEO Cimberio S.p.A. e presidente di Fondazione Academy) che Giovanni Campagnoli (Preside Istituto Don Bosco di Borgomanero e direttore di Fondazione Academy) saranno a disposizione per interviste ed eventuali approfondimenti. 

Roberto Cimberio, CEO Cimberio S.p.A e Presidente Fondazione Academy. Mi sono ritrovato a pensare che il binomio pallacanestro-scuola sia qualcosa che ha caratterizzato la mia vita e il mio percorso di crescita. A Borgomanero, proprio al Don Bosco, per la prima volta qualcuno mi spiegò cosa fosse un terzo tempo: c’era un prete, il mio insegnante di francese, appassionatissimo di pallacanestro che ebbe l’idea di iniziarmi a questo sport. Sempre a Borgomanero poi ho giocato nella mia prima squadra, quella che anni dopo sarebbe diventata la Cimberio e che oggi è il College Basket. Finite le medie andai a studiare a Varese e a giocare in Robur dove se non studiavo non potevo andare ad allenamento o a giocare. Ecco perché basket e scuola per me sono sempre andate a braccetto e sono davvero un “fil rouge” che è sempre stato presente. Il progetto della School Cup mi è piaciuto subito, proprio per questo motivo: dare ai ragazzi la possibilità di crescere, sul parquet e nella vita, è il modo più naturale per formare le donne e gli uomini di domani. Se a questo ci aggiungiamo le borse di studio offerte dalla Fondazione Academy, ecco che il cerchio si chiude con la prima apertura reale e concreta verso il mondo del lavoro. 

Giovanni Campagnoli, Preside Don Bosco Borgomanero e Direttore Fondazione Academy Abbiamo accettato con molto piacere l’invito di partecipare alla School Cup di sabato 18 aprile a Varese. E’ una iniziativa di carattere educativo e sportivo insieme, che il nostro Collegio Docenti ha approvato molto volentieri in quanto in linea con i valori della nostra Scuola. Inoltre in Piemonte questo progetto didattico non esiste eppure è una buona prassi che dovrebbe esserci a livello nazionale. Sicuramente ci impegneremo a promuovere questa iniziativa in tutte le Scuole Salesiane d’Italia. I ragazzi sono molto contenti di partecipare alla gara: sono tutti liceali del Secondo anno, sportivi e grandi appassionati di basket, per cui scendere sul campo di Varese - dove è passata la storia italiana ed europea della pallacanestro e pensando ai tantissimi campioni che vi hanno giocato - è una grandissima opportunità. 

Paola Biancheri, Segretario Il Basket Siamo Noi Annoverare il nome Cimberio tra i sostenitori della Varese School Cup è per tutti noi organizzatori un risultato entusiasmante e connotato da un profondo significato emozionale: si tratta di un’ulteriore occasione di crescita e sviluppo per un progetto ambizioso e di qualità. Roberto Cimberio è un imprenditore che in questi anni ha sviluppato la massima attenzione ai temi della sostenibilità ambientale e umana, così come alla parità di genere: ci inorgoglisce allora sapere che abbia trovato anche nella nostra School Cup un insieme di valori da tutelare e da promuovere e che, tramite la stessa manifestazione, si possa riavvicinare alla Pallacanestro Varese rinverdendo un matrimonio che è rimasto e per sempre rimarrà nel cuore dei tifosi. Siamo inoltre certi che grazie a questa collaborazione potremo ulteriormente accrescere l’offerta formativa dedicata alle future generazioni: già da questa edizione, i giovani partecipanti avranno infatti l’opportunità di vincere un patentino in Robotica offerto da La Fondazione Academy, di cui Roberto è presidente. 

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore