/ Varese Start Up

Varese Start Up | 23 febbraio 2024, 14:43

La rivoluzione a quattro zampe di Roofus: dalle cucce smart al network di padroni di cani e dog sitter

Partita da Angera nel 2021, la start up ideata da Nicolas Montonati ha riscosso successo in tutta Italia, e si prepara ad allargarsi anche in Europa. Tutto è iniziato con le "casette" fuori dai supermercati, ora invece si inizia a pensare al nuovo Roofus Travel: «Offriamo pet ospitality a 360 gradi, siamo come un Airbnb per animali»

Una delle cucce smart di Roofus posizionata fuori da una quarantina di supermercati

Una delle cucce smart di Roofus posizionata fuori da una quarantina di supermercati

Da Angera in tutta Italia, e presto anche in Europa. Perché quando si parla di aiuto e amore per gli amici a quattro zampe, il linguaggio diventa universale. Ed è così che Roofus, startup nata nel Varesotto nel 2021 fondata da Nicolas Montonati, ha conquistato il consenso di numerosi amanti dei cani, creando una vera e propria rete di padroni e pet sitter.

Creare delle cucce smart è stata l’idea con cui Nicolas ha avviato Roofus. Cucce che sono state posizionate fuori da una quarantina di supermercati, adibite a spazi dove lasciare il proprio animale in totale comfort per il tempo necessario a fare comodamente la spesa. Le "casette" sono dotate di ventola di areazione, telecamera, impianto di sanificazione e blocco elettronico.

L’attività si è da lì sviluppata, ed è stato creato un ventaglio di servizi decisamente più ampio, arrivando a occuparsi di pet ospitality a 360 gradi. Grazie a Roofus possono mettersi in contatto proprietari di cani con chi vuole dare un aiuto per il loro accudimento. Una vera e propria rete che mette in contatto persone con interessi comuni.

Al momento sono circa 5.000 le persone che usufruiscono dei servizi di Roofus: «Siamo un po’ come un Airbnb per i cani» ha spiegato Nicolas.

Roofus è ufficialmente nato nel 2021, «ma è nato molto prima a livello di idea - racconta Nicolas - Durante il Covid per la precisione. Io arrivo da un’altra startup con cui avevamo inventato cabine per dormire negli aeroporti. Durante la pandemia nessuno più viaggiava e ho declinato la cosa al mondo dei cani».

Dalla nostra provincia a tutta Italia, e ora anche in Europa: un allargamento, possibile grazie al ricevimento di un finanziamento da mezzo milione di euro, è in arrivo, andrà a ottimizzare l’offerta di Roofus e darà il via a nuovi progetti.

Tra questi Roofus Travel: un’idea ancora in fase embrionale, ma che promette di rendere l’azienda ancora più simile a un Airbnb per i cani. Grazie alla rete creatasi, il proprietario potrà lasciare a casa il proprio amico a quattro zampe durante le vacanze, e dare l’occasione a un pet sitter di viaggiare e giungere direttamente alla dimora del cucciolo, curandolo "a domicilio" e avendo così un alloggio temporaneo in cambio della cura dell’animale. Un risparmio doppio: per padrone e dog sitter.

Le idee avuta da Nicolas sono ovviamente frutto di esperienze personali, essendo lui stesso proprietario di una bella cagnona di nome Matilda, e sa quindi benissimo cosa significa avere un animale e quali siano le esigenze di entrambe le parti.

Per maggiori informazioni, Roofus è raggiungibile al suo sito (QUI il link), oltre che sui canali social e YouTube.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore