/ Eventi

Eventi | 19 settembre 2023, 17:46

Gavirate rende omaggio al “suo” Morselli

L’appuntamento venerdì 22 settembre, alle 17.30, nella cornice del Chiostro di Voltorre

Gavirate rende omaggio al “suo” Morselli

Con l’appuntamento di venerdì 22 settembre, alle 17.30 nella splendida cornice gaviratese del Chiostro di Voltorre, l’Assessore alla Cultura Enrico Brunella e il Sindaco Silvana Alberio renderanno omaggio allo scrittore Guido Morselli (1912-1973) a 50 anni dalla scomparsa.

Evento imperdibile, dal momento che Morselli è uno dei più grandi scrittori del Novecento e proprio a Gavirate, suo regno umano e professionale, ha composto i suoi libri migliori.

L’incontro non vuole essere solo una rievocazione di Guido Morselli uomo e artista, una commemorazione affettiva, ma anche l’occasione per offrire una nuova e diversa prospettiva di analisi critica.

Parteciperanno alla tavola rotonda illustri conoscitori dell’opera morselliana, Dino Azzalin, Maria Grazia Ferraris e Valentina Fortichiari, coordinati da Romano Oldrini. Valentina Fortichiari, scrittrice e consulente editoriale, offrirà un ritratto di Morselli dal punto di vista dei processi di formazione culturale e soprattutto dei rapporti non sempre felici con il mondo dei giornali e della editoria.

Non a caso per il suo intervento ha scelto una frase dello stesso Morselli, “Le anticamere degli editori mi fanno paura”.

Il secondo intervento sarà di Maria Grazia Ferraris, gaviratese, stimata conoscitrice della letteratura femminile italiana, che attraverso la disamina di uno dei suoi testi più importanti, "Divertimento 1889", tratterà dei rapporti di Morselli con la storia. Per ultimo Dino Azzalin, medico, poeta e scrittore, fondatore della Nuova Editrice Magenta, che è stato l’ultimo a pubblicare i racconti inediti dello scrittore gaviratese, grazie a un ritrovamento fortunoso di Oldrini, ma anche alla concessione di Adelphi, detentrice dei diritti per la pubblicazione postuma dell’intera opera morselliana.

Il titolo del suo intervento, tratto da uno dei suoi testi, sarà “Una missione fortunata”, che, per intercessione di Romano Oldrini, Presidente del Premio Chiara e allora sindaco di Gavirate, riaprì di fatto nel 1999 la gloriosa Editrice Magenta di Varese nata negli anni ‘50. Fu merito di Oldrini, unitamente al Comune di Gavirate, a dieci anni dalla scomparsa di Morselli (1983), l’organizzazione di un importante convegno con autorevoli relatori tra cui Giuseppe Pontiggia, Dante Isella, Cesare Segre e la stessa Fortichiari.

Un sentito grazie a Bambi Lazzati, deus ex machina del “Festival del Racconto”, che ha voluto inserire il nostro evento nell’ambito del prestigioso Premio Chiara. Con l’augurio di ispirare ai giovani il desiderio di leggere e conoscere i libri di Guido Morselli, che nel mondo continuano a essere tradotti e diffusi. Non ultima, tra le innumerevoli altre edizioni, una versione di "Dissipatio H.G.", il suo testo più noto e visionario, pubblicata recentemente in Grecia.

c. s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore