/ Sociale

Sociale | 26 settembre 2022, 08:39

Terza Rando Ail: tutti in sella per la ricerca

Cento ciclisti su percorsi di 100 e 200 chilometri sono salito in sella ed hanno unito i pedali per la ricerca conto leucemia, linfomi e mieloma. Una bella domenica di sport e solidarietà con l'organizzazione dell'associazione lonatese Compact Team in ricordo di Gabriele Rizzi

Terza Rando Ail: tutti in sella per la ricerca

Terza RandoAIL organizzata da Asd Compact Team, domenica 25 settembre.

Anche con previsioni meteo avverse, 100 ciclisti hanno sfidato il meteo e sono riusciti a portare un gradito sole sulle strade e soprattutto hanno contribuito alla raccolta fondi per Ail Varese, i primi temerari casco in testa e luci accese sono partiti già alle 7.30 per affrontare il percorso lungo di 200 chilometri, tra questi sorpresa gradita quattro atleti provenienti da Roma. Altri gruppi che avevano scelto il bellissimo percorso dei 100 chilometri sono partiti alle 8 a gruppetti con gli ultimi partenti alle 9.

Il tempo di allestire e preparare il ristoro dell'arrivo e verso mezzogiorno ecco arrivare i primi ciclisti sorridenti, sia per la giornata di sole ma soprattutto contenti di aver unito i pedali per sconfiggere queste malattie. 

Alla presenza dell'amministrazione comunale di Lonate Ceppino e del presidente di Ail Varese Cristiano Topi sono stati premiati i gruppi più numerosi: in ordine, Asd Arcisate, Autocar Mozzate, e Vares8.

Il presidente di Ail ha voluto premiare con un riconoscimento speciale la società organizzatrice: un trofeo in memoria di Gabriele Rizzi, «un caro amico che ha condiviso con noi momenti di sport e solidarietà».

Nel primo pomeriggio al traguardo i primi atleti che concludevano il percorso lungo, stanchi ma sempre sorridenti e contenti di aver partecipato a questa giornata di sport e solidarietà

Con l'ultimo atleta giunto al traguardo verso le 17.30, la conclusione della giornata che, come ad ogni evento organizzato dai ragazzi del Compact Team, lascia tanta stanchezza ma le emozioni, i sorrisi, i momenti toccanti ripagano di tutto, «sapendo che come in questa occasione stiamo contribuendo a portare un raggio di sole e di speranza nella vita dei tanti ammalati che stanno affrontando la parte più dura del loro percorso di vita. Noi ci siamo…».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore