/ Territorio

Territorio | 05 luglio 2022, 16:41

Galliate Lombardo e il Varesotto piangono la scrittrice Marta Bardi

Nata a La Spezia, si era trasferita a Varese nel 1960 e dal 1994 viveva a Galliate. L'amministrazione comunale: «Resterà un esempio prezioso e spesso citato e si avrà memoria di lei come matrice di impegno per il proprio paese al quale guardare sempre»

Galliate Lombardo e il Varesotto piangono la scrittrice Marta Bardi

La cultura varesina piange la scrittrice Marta Bardi.

Era nata a La Spezia e si era trasferita a Varese nel 1960. Dal 1994 viveva a Galliate Lombardo. Proprio l'amministrazione di Galliate ha voluto ricordarla con un sentito messaggio di cordoglio:

“L'amministrazione comunale esprime il suo autentico cordoglio per la dipartita di Marta Bardi, ricordandola come instancabile autrice di storie e tenace divulgatrice di cultura teatrale e letteraria. Marta ha rappresentato un punto di riferimento costante per Galliate Lombardo con la sua capacità di far convergere in paese autori locali e nazionali creando vivaci situazioni di scambio culturale. Resterà un esempio prezioso e spesso citato e si avrà memoria di lei come matrice di impegno per il proprio paese al quale guardare sempre.”

Era laureata in Lingue e Letterature straniere all'Università Luigi Bocconi di Milano e aveva insegnato Francese nella scuola media.

Tra i suoi libri si ricordano I vicoli stretti di Poggio Sant'Elvio, Accadde una notte nel bosco, Ricette con delitto, Stanza 105. Anticametra per il paradiso. Storie di donne e di delitti. La terza inchiesta del maresciallo Dario Flaviani, Quattro libri per un delitto, La vita dopo Dolores.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore