/ 

| 17 dicembre 2021, 08:20

STADIO APERTO. «Sabato tutti con i ragazzi, non c'è un regalo più bello della Pro»

Dall'analisi della partita che ci attende con la Pergolettese alla formula per riportare il pubblico allo Speroni. Castiglioni prof di aritmetica e anche grammatica, Sara Tosi supporter fedelissima della Pro che convince pure il presidente Citarella a cantare. «I tigrotti hanno bisogno di Busto». E Daniele: «Venite allo stadio o mi offendo»

I protagonisti di Stadio Aperto giovedì 16 dicembre

I protagonisti di Stadio Aperto giovedì 16 dicembre

Si parte con l'analisi tecnica, e pure logica. Si arriva a un grido appassionato che fa in fretta a trasformarsi in canto. Una puntata movimentata, quella di Stadio Aperto intitolata "Regaliamoci la Pro".

Partita spigolosa e fondamentale, quella che si prospetta sabato 18 dicembre alle 14.30 con lo Speroni. Un andamento più piatto per la Pro, senza grossi scivoloni se non la sconfitta con la FeralpiSalò nelle ultime quattro gare ma senza vittorie; uno più in altalena per la Pergolettese, reduce anche dalla scoppola con la nostra stessa avversaria sopra menzionata, ma capace di battere il Renate. Invece, "vincere" è un compito in classe che ormai si è allontanato dall'"aula" Speroni, rileva il giornalista Giovanni Castiglioni, snocciolando le statistiche e ribadendo: «Vincere va anche coniugato sul campo».

Una squadra che è stata scossa da altri infortuni, si guarderà attorno e ritroverà il suo pubblico? Ecco allora la seconda parte della puntata, con gli sconti speciali della Pro, "Natale con i tuoi", e una gift card per gli abbonati. 

È così, la Pro Patria è ancora una famiglia per Busto? Senz'altro  per Sara Tosi, amministratore delegato del San Carlo Istituto clinico, fedele sponsor: «Per me è il primo amore, a me piace il calcio e la Pro è stata la prima squadra di cui mi sono innamorata, per cui ho provato le prime emozioni». Allora Tosi intona un canto per sostenere anche con il giusto ritmo la Pro Patria.

Quando il neo presidente biancoblù Domenico Citarella ricorda un altro inno da stadio, lei lo invita a cantarlo a sua volta e così avviene.

Insomma, è davvero Stadio aperto.

Sui biglietti scontati: «È un'iniziativa che ho maturato a Mantova  -dice Citarella - Le contestazioni? Se vogliono, contestino la società, ma non i ragazzi. Io conto molto su di loro e sono fiducioso per la partita, ecco perché ho pensato di promuovere quest'iniziativa. Ce l'abbiamo messa tutta, vediamo la risposta del pubblico».

Sfreccia anche un tigrotto a supportare il messaggio in video: è il micio di Sara Tosi. L'appello a regalarsi la Pro sabato viene rilanciato a più riprese. Con il nostro tifosissimo Daniele De Grandis che chiarisce: «Venite tutti alla stadio Speroni. Se no - avvisa - mi offendo».

GUARDA LA PUNTATA

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore