/ Territorio

Territorio | 14 giugno 2021, 12:44

I giovani di "Change the Game" ripuliscono "per gioco" il lungolago di Gavirate

«L'obiettivo è quello di contribuire a valorizzare il paese, attraverso una serie di eventi di vario genere» spiegano i promotori Alessandro Colasuonno, Pierluigi Lucchina e Marco Perrone: appuntamento il 20 giugno alle 15

I giovani di "Change the Game" ripuliscono "per gioco" il lungolago di Gavirate

L'associazione giovanile "Change the Game" ripulirà "per gioco" il lungolago di Gavirate; l'iniziativa che avrà luogo il 20 giugno alle 15, nasce da un'idea di tre ragazzi Alessandro Colasuonno, Pierlugi Lucchina e Marco Perrone, con l'obiettivo di contribuire a valorizzare il paese, attraverso una serie di appuntamenti di vario genere. 

"Ripuliamo il lungolago" è il primo di una serie di appuntamenti dedicati alla pulizia di determinate aree di Gavirate, che la presenza di rifiuti danneggia a livello di bellezza e fruibilità. La giornata del 20 giugno inizierà con l'accoglienza dei partecipanti e la distribuzione del materiale alle 15.

Il programma prevede poi alle ore 15:15 l'inizio della raccolta e la conclusione con il trasporto del raccolto alla piattaforma ecologica attorno alle 18; seguirà rinfresco finale offerto dalla pizzeria “LevelUp – Non proprio una pizza!” di Gavirate, con ringraziamenti e saluti; durante l'accoglienza verrà distribuito, ai partecipanti, il materiale per la raccolta dei rifiuti (sacchetti e guanti). Conclusa questa fase, seguirà, una presentazione e introduzione alla giornata ad anticipare l'inizio effettivo del “gioco”, il quale sarà organizzato, in base al numero dei partecipanti, creando una o più squadre di raccolta rifiuti che puliranno le varie zone del lungolago.

«L'iniziativa lanciata da Change The Game - spiegano i promotori - nasce col fine di sostenere e contribuire al progresso della comunità in maniera attiva, attraverso: la rimozione dei rifiuti che degradano gli spazi comuni del lungolago, rendendoli maggiormente abitabili e accoglienti; il coinvolgimento, e quindi, un richiamo al senso civico e alla convivialità, carente a causa degli eventi che hanno rappresentato gli ultimi 14 mesi, della popolazione; il sostegno alle attività locali, provate anch'esse dal periodo di emergenza sanitaria, tramite la collaborazione con esse alla realizzazione dell'evento, che permetterà loro di ricevere visibilità. Molte altre sono le ragioni per andare avanti, zero, quelle per fermarsi».

La manifestazione si svolgerà ovviamente seguendo tutte le norme di sicurezza anti Covid. Gli organizzatori ringraziano il Comune di Gavirate, che fornirà sacchetti e guanti, mettendo, inoltre, a disposizione, la piattaforma ecologica per lo smaltimento dei rifiuti, la Pro Loco Gavirate, per la disponibilità di usufruire dello spazio dedicato al rinfresco sul lungolago e, in ultimo “LevelUp – Non proprio una pizza!” che, garantirà il rinfresco. 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore