/ Territorio

Territorio | 04 dicembre 2020, 21:45

Neve e ghiaccio, odissea su treni e strade. «Quattro ore ferma al buio e al gelo sulla Varesina prima del Ponte di Vedano»

Le testimonianze dei pesantissimi disagi fino a tarda sera per la nevicata. A Tradate passeggeri bloccati in stazione dopo la soppressione dei treni: «A Cadorna abbiamo aspettato in una saletta affollata. Non sappiamo a che ora potremo tornare a casa»

Neve e ghiaccio, odissea su treni e strade. «Quattro ore ferma al buio e al gelo sulla Varesina prima del Ponte di Vedano»

Serata da incubo per chi viaggia in provincia di Varese: la nevicata di oggi ha avuto pesantissime ripercussioni anche in serata sia sul trasporto ferroviario che sulle strade (segui qui gli aggiornamenti in tempo reale). Le due situazioni più critiche si sono registrate sulla statale Varesina, non distante dal Ponte di Vedano, e alla stazione ferroviaria di Tradate. 

Lungo la Varesina diversi automobilisti sono rimasti fermi in coda per ore, a causa dalla circolazione bloccata in direzione Varese per chi cerca di raggiungere il Ponte di Vedano. Il problema sarebbe dovuto a dei mezzi pesanti fuori strada a causa di neve e ghiaccio lungo la discesa che non consentirebbe il transito in sicurezza dei veicoli. Una cittadina, ferma per oltre 4 ore in auto al buio e al freddo, ci racconta la sua odissea: «Una volta terminato il lavoro sono partita da Castiglione Olona alle 17.45 per tornare a casa a Varese, ma ho potuto percorrere solo pochissimi chilometri. Siamo rimasti in colonna fermi al buio e al freddo, senza ricevere informazioni su quello che stava succedendo e su quando sarebbe stata ripristinata la viabilità. Con me in coda c'erano sono anche altri automobilisti, credo che un minimo di informazioni e assistenza come una bottiglietta d'acqua, avrebbero potuto fornircele». Solo poco fa, intorno alle 22, l'odissea è terminata con la circolazione che è ripresa, molto lentamente.



Altra criticità si è registrata alla stazione di Tradate: qui le testimonianze che ci arrivano sono numerose. Alcune decine di pendolari provenienti da Milano sono rimasti bloccati su un treno fermo in stazione. «Dovevo salire sul convoglio delle 18.50 alla Bovisa diretto a Laveno che mi avrebbe dovuto condurre a casa a Cocquio alle 20» racconta un pendolare. Un problema alla linea dovuto al maltempo ha però bloccato la circolazione e spinto Trenord a sopprimere i convogli. «A Cadorna abbiamo aspettato in una saletta affollata, quindi siamo partiti in qualche modo in gravissimo ritardo e ci hanno detto che a Varese ci sarebbe stato un pullman sostitutivo fino a Laveno», racconta il pendolare che non sa ancora quando arriverà nel capoluogo e se troverà davvero il pullman per poter tornare a casa
Ps: il treno è poi arrivato a Varese attorno alle 22.40 e ad aspettare i pendolari che dovevano proseguire verso Laveno c'era anche il pullman.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore