/ Territorio

Territorio | 05 dicembre 2020, 09:26

«Impossibile prendere il treno. E al mio paese manca l'acqua. Perché nessuno dà informazioni?»

La testimonianza di un cittadino di Cocquio che questa mattina doveva andare al lavoro: «Arrivo in stazione e tutti i convogli di Trenord sono cancellati. Chi vuole prendere il treno, è meglio che vada a piedi... In paese manca anche l'acqua, ho chiamato per avere informazioni e mi hanno risposto: "Siamo al corrente, il gestore è al lavoro". E così mi sono lavato nella neve»

La situazione della linea Trenord questa mattina sullo schermo nella stazione di Cocquio

La situazione della linea Trenord questa mattina sullo schermo nella stazione di Cocquio

Il giorno dopo la grande nevicata, per lo meno rispetto a quanto siamo stati abituati per parecchi anni, la situazione resta complicatissima (eufemismo) per moltissimi cittadini della nostra provincia (clicca qui per la serata da tregenda di chi era in auto e in treno). Continuano ad arrivare testimonianze di varesini delusi e in qualche caso indignati per la mancanza totale di informazioni chiare sulle motivazioni e soprattutto sulla durata dei disservizi. Di più: chi osa chiedere, viene "fulminato" da risposte piccate o infastidite, come se fosse scontato per il cittadino subire danni e disagi legati alla neve.

«Mi sono recato in stazione a Cocquio per prendere il treno e andare al lavoro a Milano - dice un nostro affezionato lettore - e la situazione è quella che vedete qui sopra... tutto soppresso fino alle 11.30. Sull'applicazione di Trenord, però, la linea è funzionante fino a Cadorna».

«Chi ci capisce qualcosa e fornisce informazioni utili, potrebbe vincere un premio - aggiunge ironicamente il cittadino-abbonato - e chi vuole prendere il treno, oggi resta a piedi. Come è successo ieri sera per tutti coloro che stavano rientrando da Milano e hanno vissuto la serata in attesa come me e tanti altri a Cadorna, oppure bloccati alla stazione di Tradate. A volte non mi sembra di vivere in Lombardia, la Regione locomotiva d'Italia e d'Europa...».

Al nostro cittadino non è andata meglio al risveglio: «A Cocquio manca l'acqua, come in altri comuni. Ho dovuto lavarmi il viso nella neve... Ho osato chiedere lumi a chi di dovere stamattina alle 7.30 e mi è stato risposto seccamente: "Siamo al corrente. Abbiamo segnalato al gestore"».

Nel mondo della comunicazione via post su Facebook (e se qualcuno non fosse iscritto al social network?), si è poi scoperto che, non solo a Cocquio naturalmente, la mancanza d'acqua è dovuta a un guasto sulla linea Enel e che Alfa è al lavoro.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore