/ Territorio

Territorio | 21 settembre 2020, 16:34

Il Covid alla scuola elementare di Brenno ad Arcisate, 40 i bimbi in quarantena: in arrivo per loro il tampone e lezioni online

Oggi istituto chiuso in quanto seggio elettorale: da mercoledì gli alunni di seconda e di quinta saranno in isolamento domiciliare a causa della positività di due loro compagni. Il sindaco: «Comprensibile preoccupazione, ma situazione sotto controllo»

Il Covid alla scuola elementare di Brenno ad Arcisate, 40 i bimbi in quarantena: in arrivo per loro il tampone e lezioni online

Come annunciato sabato sera dal sindaco di Arcisate Gian Luca Cavalluzzi, da mercoledì, quando la scuola, oggi e domani chiusa perché sede di seggio elettorale, riaprirà alle lezioni, scatterà la quarantena per gli alunni di seconda e quinta elementare della scuola San Francesco di Brenno Useria.

Si tratta di una quarantina di bambini che dovranno osservare l'isolamento domiciliare, per 14 giorni come previsto dal protocollo, essendo entrati in contatto con due compagni risultati positivi al tampone.

«Per loro sono previste lezioni online e il tampone di controllo» spiega il sindaco Gian Luca Cavalluzzi, che già da sabato sera ha provveduto ad avvertire le famiglie interessate. 

«Direi che tra le famiglie e in paese c'è una comprensibile preoccupazione ma la situazione è sotto controllo - prosegue il primo cittadino - anche perché Ats in questa circostanza è stata molto veloce e precisa nell'informare le famiglie e tutti i protocolli sono stati attivati tempestivamente. C'era da aspettarsi che il Coronavirus arrivasse nelle scuole, ma ci saremmo risparmiati volentieri il primato di avere il primo istituto della provincia di Varese colpito dal Covid, soprattutto per quello che è successo ad Arcisate durante la fase più acuta della pandemia».

Con il sindaco approfittiamo anche per fare il punto della situazione sui contagi in città, ad oggi.

«I casi positivi al momento sono 5 - spiega Cavalluzzi - i due bambini e il loro famigliare, una ragazza giovane che è un'operatrice sanitaria e che al momento si trova a casa sua con qualche sintomo e una persona anziana domiciliata ad Arcisate da qualche mese ma residente in Toscana che si trova in ospedale ma le cui condizioni di salute sono in netto miglioramento».  

 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore