/ Cronaca

Cronaca | 31 luglio 2020, 18:05

Tragedia sul lungolago a Porto Ceresio: si tuffa nel lago e annega

L'allarme è scattato intorno alle 17.45 di venerdì pomeriggio. Il corpo dell'uomo, 47 anni, è stato recuperato a circa 10 metri di profondità dai sommozzatori dei vigili del fuoco, intervenuti insieme al personale medico e alle forze dell'ordine

I soccorsi sul lungolago

I soccorsi sul lungolago

Tragedia questo pomeriggio a Porto Ceresio: un uomo di 47 anni è stato risucchiato dalle acque del lago ed è annegato mentre faceva il bagno. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio, intorno alle 17.45, in fondo al lungolago Alessandro Vanni.

Secondo una prima ricostruzione l'uomo, cittadino marocchino, si era buttato in acqua con alcuni amici: all'improvviso, mentre il gruppo stava nuotando non distante dalla riva, è finito sott'acqua e non è più riemerso.

Immediato è stato dato l'allarme e sul posto sono intervenuti l'ambulanza del Sos Besano con l'automedica, gli specialisti del soccorso acquatico dei vigili del fuoco di Varese, la pattuglia dei carabinieri e gli agenti della polizia di Frontiera.

I vigili del fuoco sono intervenuti con un battello pneumatico, con gli aerosoccorritori del reparto volo Lombardia a bordo dell'elicottero “Drago 84” e con i sommozzatori del nucleo di Milano, che hanno iniziato le operazioni di ricerca e di recupero.

L'uomo è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco a circa 10 metri di profondità. L'incidente si è verificato in un punto ritenuto dai conoscitori del lago piuttosto pericoloso a causa delle correnti che si creano improvvise.  

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore