/ Territorio

Territorio | 11 luglio 2020, 12:32

Luino, l'assessore all'Ambiente Miglio: «Il lago pulito significa crescita del turismo e dell'economia della città»

L'esponente della giunta Pellicini commenta i recenti positivi risultati sulla qualità delle acque del Maggiore a Luino presentati da Legambiente: «Ogni euro spero in questo ambito ha un impatto positivo e muove commercio, ristorazione, artigianato e trasporti».

Luino, l'assessore all'Ambiente Miglio: «Il lago pulito significa crescita del turismo e dell'economia della città»

Alessandra Miglio, assessore all’Ambiente e Territorio di Luino, accoglie positivamente i risultati delle analisi di Legambiente Lombardia sullo stato delle acque del Maggiore e, nello specifico, della sponda cittadina.

«È una ottima notizia sapere che le spiagge di Colmegna e delle Serenelle sono perfettamente balneabili, pensando alla spiaggia del Lido e delle Serenelle invase da pesci morti degli anni ‘70 potrei accontentarmi della situazione odierna, ma se invece penso che alla foce del Tamigi oggi trovi le foche mi convinco che si può fare di più’».  

La Goletta dei Laghi ha certificato un risultato che fotografa un miglioramento delle acque lacustri arrivate ai limiti di balneabilità presso la terrazza di Piazza Garibaldi, l’anno scorso fortemente inquinate, mentre con piena balneabilità nelle spiagge eccellenze, le Serenelle e Colmegna. 

«L’invasione impressionante di microplastiche nell’acqua di lago va indagata meglio - prosegue Miglio - capire da dove arrivano e combattere questa piaga è fondamentale, perché danneggiano la vita dei pesci e degli uccelli che se ne nutrono, è importante che la gente sappia il danno che fa quando butta plastica dove non deve. Abbiamo a suo tempo aumentano molto il numero dei cestini per rifiuti, abbiamo coinvolto con le scuole del territorio e il CAI di Luino bambini e ragazzi in raccolte collettive di spazzatura per le strade, l’attenzione a questo argomento non deve mai abbassarsi».  

«In questi anni - prosegue l'assessore luinese - si è completata l’esecuzione delle fognature in centro città con la costruzione di piccoli tratti che hanno dato i primi risultati per la qualità dell’acqua, stiamo verificando anche la regolarità degli allacciamenti dei privati alla rete fognaria di Voldomino, nel tempo è necessario lo sforzo di tutti. Abbiamo poi coinvolto le società Alfa e Verbano, ottenendo interventi importanti in un piano stralcio che prevede prima il rilievo (già eseguito) e poi la progettazione della sistemazione della rete, nonché gli interventi puntuali in diverse zone del territorio eseguiti direttamente da Alfa con un contributo straordinario della regione, anche questi in fase di esecuzione».  

A fronte di questo piccolo passo in avanti della "qualità lacustre", Miglio termina con una previsione sull’estate 2020 segnata dalla pandemia ma, anche, dalla grande voglia di ripartire dal punto di vista turistico, settore chiave della città: «Ogni euro speso in questo ambito (gestione e miglioramento della rete fognaria e aumento della qualità dell’acqua del lago) ha un impatto positivo anche sull’economia; basti pensare al turismo, in particolare quello post-Covid (non del tutto ‘post’ per ora), che a sua volta muove commercio, ristorazione, artigianato e trasporti, ma soprattutto sapere che il nostro lago è sempre più pulito ci garantisce un benessere speciale, quello di un bagno ristoratore a km 0».  

 

M. Fon.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore