/ Territorio

Territorio | 23 maggio 2020, 11:34

Come comportarsi sulle spiagge libere dei nostri laghi: ombrelloni a 3 metri e mezzo e mascherine. No agli sport di gruppo, sì a quelli individuali

L'Autorità di Bacino Lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese ha pubblicato un documento contenente le norme da rispettare per evitare la diffusione del Covid-19: tra le attrezzature da spiaggia, ci deve essere una distanza di almeno un metro e mezzo.

Come comportarsi sulle spiagge libere dei nostri laghi: ombrelloni a 3 metri e mezzo e mascherine. No agli sport di gruppo, sì a quelli individuali

Con l'arrivo del caldo e dell'estate, cresce la voglia di tornare a frequentare le spiagge dei laghi del Varesotto, a maggiore ragione dopo il lungo periodo di lockdown. 

Anche in spiaggia ovviamente occorre rispettare una serie di comportamenti che evitino la diffusione del Coronavirus.

L'Autorità di Bacino Lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese ha emanato un documento, basato sull'ordinanza regionale, contenente una serie di comportamenti da tenere sulle spiagge libere.

La prima raccomandazione è quella di indossare sempre la mascherina, salvo se si è da soli e a distanza di sicurezza, occorre poi mantenere sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone.

Bisogna poi distanziare gli ombrelloni in modo da avere una superficie di almeno 10 metri quadrati per ciascun ombrellone e circa 3 metro e mezzo di distanza tra le piantane degli ombrelloni.

Tra le attrezzature da spiaggia come lettini, sedie e sdraio, quando non sono posizionate nel posto dell'ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno un metro e mezzo.

Sono vietati gli assembramenti di persone ed è vietata la pratica di attività ludiche e sportive di gruppo che possano dare luogo ad assembramenti.

Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia come ad esempio i classici racchettoni o in acqua come nuoto, surf, windsurf e kitesurf, possono essere regolarmente praticati, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale.

Per gli sport di squadra come beach volley, beach soccer o basket, l'Autorità di Bacino sottolinea che è necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti. 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore