/ Hockey

Hockey | 07 giugno 2024, 07:45

DOMANI FINAL FOUR. Una partita per trascinare in finale i "figli" dell'hockey più puro e di Varese. Teruggia: «Più gente c'è, più voliamo»

Domani e domenica l'Acinque Ice Arena sazia la fame di ghiaccio con le final four del campionato Cnhl. I Crazy Bees giocano la semifinale contro i Gladiators Aosta alle 17.30 (ingresso gratuito), in pista anche Tommaso Teruggia: «Siamo un giusto mix tra giovani talentuosi e uomini di esperienza, ma siamo soprattutto "fratelli". Spero in un grande pubblico perché la carica in più a Varese arriva dagli spalti»

I Crazy Bees Varese giocano in casa le final four che assegnano il titolo del campionato Cnhl: meritano un grande pubblico

I Crazy Bees Varese giocano in casa le final four che assegnano il titolo del campionato Cnhl: meritano un grande pubblico

Sono le persone a farti innamorare di uno sport. E poi i gesti, la famiglia, il sogno, l'anima, le parole. Tutto ciò che è racchiuso in una piccola grande partita come quella che domani al palaghiaccio di via Albani vedrà in pista i Crazy Bees Varese nella semifinale del campionato Cnhl contro i Gladiators Aosta delle 17.30 (ingresso gratuito, leggi QUI le info) in una due giorni che inizierà con la gara tra Real Torino, la favorita, e Hockey Club Bergamo in programma alle 15.15, e che racchiude l'hockey più vero e puro.

Persone. Persone come Tommaso Teruggia e i suoi compagni domani per noi valgono un Jim Corsi o un Denis Houle perché ci trascinano in pista non per il nome e il numero sulla maglia ma perché incarnano un'emozione, una carica alla balaustra, un sorriso al bar del palaghiaccio, una pacca sulla spalla, un cuore grande che vorrebbero vincere la final four del campionato nazionale Libertas per lasciare qualcosa ai compagni, alla città, agli amici, a un padre e alla famiglia. Persone che, sotto la scorza dell'atleta in armatura, sono bambini sognanti in arrivo dopo un giorno di lavoro per trasformarsi, semplicemente, in giocatori di hockey.

Gesti. Come quelli del presidente dei Crazy Omar Cagnina pronto ad arricchire la due giorni di Varese con le pattinatrici della Varese Ghiaccio, con i "mastinelli" che entreranno in pista insieme alle squadre che si giocheranno la finale di domenica, con una macchina della Toyota da far girare sul ghiaccio negli intervalli come ai tempi della Kronenbourg, con una passione e un obiettivo scaramanticamente segreto almeno fino a domenica sera, comunque vada. 

Famiglia. Come quella di chi già ieri sera si è presentato al bar del palaghiaccio con la maglia numero 93 di Lorenzo Broggi, che giocherà in linea proprio con Teruggia. Lorenzo, come Tommaso e come tutti i loro compagni, rappresentano gli amici, i figli, i fratelli di sangue di chi non può fare a meno di un bastone e un dischetto. Sono lo specchio riflesso del nostro e del vostro amore per questo sport. 

Il sogno. Come quello dei giovani di questa squadra, che sono bravi, sono forti, sono tanti e si spaccano in quattro per avere pubblico domani, sapendo che sarà il fattore decisivo, e andare magari a giocarsi una serie C

L’anima è quella del popolo giallonero che non mancherà, così come la fame di hockey per una final four, una partita o due della vita davanti alla propria gente.

Le parole che tengono assieme tutto questo sono quelle di Teruggia, giardiniere di giorno e condottiero di sera. Parole come queste: «Sarà un weekend di grande hockey, spero in un grande pubblico che si faccia sentire perché a Varese la spinta e la carica in più arrivano sempre da lì. Semifinale tosta perché l'Aosta ha una bella difesa. Noi siamo un bel mix tra giovani talentuosi che arrivano dai vivai e magari non hanno trovato sbocco o hanno preferito il lavoro e gente di esperienza oppure che si è avvicinata all'hockey dandoci una grande mano. Siamo anche un po' matti. Io sono sempre lo stesso, mi piace lavorare duro. È un campionato senza contatto, ma qualche "carichetta" vola. Noi siamo carichi: più gente c'è in via Albani, più andremo a mille. Iniziai a 6 anni grazie al mio "vecchio", sono cresciuto con Rizzo, Toletti, Malacarne, Sanson, il fratello di Edo Raimondi. Noi dei Crazy siamo fratelli».

Il programma delle final four CNHL

Le squadre partecipanti
Categoria A: Real Torino, Gladiators Aosta, Hc Bergamo, Varese Crazy Bees

Categoria B: Bulls Torino, Diavoli Rossoneri Milano, Proxai Team Torino, Snowdevils Ponte di Legno

Sabato 8 giugno
Ore 10.15: Diavoli Rossoneri-Proxai Team (cat. B). Ore 12.30: Torino Bulls-Snowdevils (cat. B). Ore 15.15: Real Torino-Bergamo (cat. A). Ore 17.30: Varese Crazy Bees-Aosta Gladiators (cat. A)

Domenica 9 giugno
Ore 9.15: finale 3/4 posto cat B. Ore 11.30: finale 3/4 posto cat A. Ore 14.15: finale 1/2 posto cat B. Ore 17: finale 1/2 posto cat A. Ore 18.45: cerimonia di premiazione.

L'evento è aperto a tutti con ingresso gratuito. Inoltre, è possibile seguire la diretta di tutte le partite sul canale YouTube dei Crazy Bees.

Il roster dei Crazy Bees con numeri di maglia e ruoli

Stefano Angei (78, portiere) - Antonio Federico Delaria (27, p) - Nicola Barban (14, attaccante) - Josef Bellea (11, a) - Lorenzo Broggi (93, a) - Omar Cagnina (94, difensore, presidente squadra) - Tommaso Calcaterra (6, a) - Fabio Cattozzo (16, a) - Matteo Cesarini (8, d) - Miguel Colangelo (25, d) - Giuliano Consoli (9, a) - Sandro Gambitta (28, d) - Omar Garbuio (15, a) - Cesare Gatto (14, a) - Alessandro Giacomelli (38, a) - Matteo Gottardello (29, a, assistente) - Davide Guerrini (83, a) - Florin Lecis, (2, a) - Mirko Localzo (7, d) - Giacomo Lorioli (36, a) - Mattia Macciachini (67, d) - Lorenzo Marchi (90, a) - Niccolò Mascioni (39, d) - Tommaso Mascioni (87, a) - Benedetto Pirro (71, a) - Ilkka Suominen (97, a, coach) - Tommaso Teruggia (19, a) - Stefano Tonetto (55, a, capitano) - Davide Toniolo (84, d) - Matteo Toniolo (48, a) - Claudio Trombetti (64, p) - Matteo Valli (18, d, assistente) - Micael Villani (56, p)

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore