/ Territorio

Territorio | 20 marzo 2024, 15:58

Sabato a Cuveglio l'inaugurazione della Sala Civica comunale completamente ristrutturata

«La nuova sala - spiega il sindaco Francesco Paglia - sarà condizionata, riscaldata ed illuminata unicamente tramite fonti di energia rinnovabili grazie anche ai pannelli fotovoltaici posizionati sul tetto»

Il municipio di Cuveglio

Il municipio di Cuveglio

Verrà inaugurata sabato mattina 23 marzo la nuova Sala Civica di Cuveglio che è stata completamente ristrutturata dall'amministrazione comunale.

Il programma della cerimonia che si svolgerà in piazza Marconi prevede alle 11 la benedizione del parroco don Feliciano Rizzella, i saluti del sindaco Francesco Paglia, l'intervento del consigliere regionale Giacomo Cosentino, del responsabile dei Lavori Pubblici Giuseppe Lioi, un momento musicale con il maestro Mauro Guarneri e un rinfresco. 

«I lavori di ristrutturazione si sono rivelati più complessi di quanto previsto a causa di una sostanziale e completa inadeguatezza strutturale, impiantistica e distributiva, dovuta anche a carenze manutentive degli anni passati, che rendevano la sala, come evidenziato dai Vigili del Fuoco priva di ogni requisito per l’utilizzo» premette il sindaco Paglia. 

«Siamo così dovuti intervenire in modo radicale partendo dal rifacimento completo della copertura, ormai interamente deteriorata, la posa di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, l’eliminazione dei vecchi impianti e la posa della nuova impiantistica di riscaldamento, condizionamento, elettrica ed illuminotecnica. La nuova sala sarà condizionata, riscaldata ed illuminata unicamente tramite fonti d’energia rinnovabili grazie anche ai pannelli fotovoltaici posizionati in copertura.  Si è poi proceduto con la ridefinizione della distribuzione interna: ampliamento del palco, nuove pavimentazioni, servizi igienici per il pubblico, camerini e servizi igienici per gli attori, locali ripostiglio, guardaroba, e area bar» prosegue il primo cittadino. 

«I tempi di esecuzione delle opere si sono dilatati sia per l’instabile contesto dovuto alla situazione economica–produttiva, che tutti abbiamo vissuto dal Covid alle guerre: prezzi in continuo aumento, imprese che trovano difficoltà a reperire materiali da costruzione ed attrezzature, sia per la necessità di distribuire su più esercizi finanziari i costi dell’opera» osserva Paglia. 

«Siamo ora dotati di una struttura, completamente rinnovata, in grado di accogliere tutti in sicurezza, dove sarà possibile programmare eventi ludici, culturali, cerimonie e ricorrenze istituzionali, a disposizione di associazioni, gruppi ed enti. Con l’affidamento della gestione che avverrà a breve le attività potranno riprendere in modo completo» conclude il sindaco. 

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore