/ Ciclismo

Ciclismo | 19 marzo 2024, 10:05

Varese Van Vlaanderen: meno di tre mesi alla classica dei “muri”

Iniziato il conto alla rovescia per il tradizionale appuntamento del prossimo 16 giugno. Una classica con 21 ascese da scalare, tra i quali il celebre Tainenberg

Varese Van Vlaanderen: meno di tre mesi alla classica dei “muri”

Meno di tre mesi alla Varese Van Vlaanderen - gravel e randonnèe - del prossimo 16 giugno.

La classica dei “muri” viene proposta con 21 ascese da scalare nel percorso di 100 chilometri tra i quali il celebre Tainenberg, con un percorso ridotto di 60 chilometri su strada, oltre a un inedito tracciato gravel (nella foto di Giordano Azzimonti – Alessandro Covi sul Tainenberg).

Come gli ultimi anni il Comitato Organizzatore della Varese Van Vlaanderen e la Società Ciclistica Orinese hanno deciso di chiudere le iscrizioni al raggiungimento delle 300 unità, le iscrizioni sono aperte su https://join.endu.net/entry?edition=86491 e nei primi giorni sono già stati oltre 100 coloro che hanno aderito all’evento.

LA CONFERMA

Confermato il costo dell’iscrizione a solo 15 euro con un pacco gara che contiene ben nove oggetti.

LA NOVITA’

Quattro i ristori sul percorso con la novità della collaborazione con AIC Lombardia Onlus che all’arrivo a Cittiglio offrirà un sacco ristoro senza glutine per i partecipanti celiaci, una novità assoluta per le randonnée e gravel in Lombardia.

LA COLLABORAZIONE

Gli organizzatori hanno deciso di offrire uno spazio gratuito, presso la sede di partenza e arrivo al FeStiAmo Park di Cittiglio, agli organizzatori di altre manifestazioni ciclistiche per promuovere il loro evento.

www.varesevanvlaanderen.it

info: varesevanvlaanderen@gmail.com

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore