/ Basket

Basket | 01 marzo 2024, 15:58

FOTO - È arrivato Hugo il "Freddo": «Playoff e Coppa, poi l'anno prossimo vedremo...»

Presentato Besson, la guardia che andrà a sostituire Olivier Hanlan (da oggi ufficialmente a Mosca) nello scacchiere della Pallacanestro Varese: «Ho un'opzione anche per la prossima stagione, ma sono concentrato solo sul presente. Posso fare sia la guardia che il play: con Mannion costringeremo gli avversari a scegliere». Una battuta anche sul fenomeno Wembanyama, suo ex compagno di squadra: «Talento enorme, incredibile poter giocare con uno così...»

Foto Alberto Ossola - Pallacanestro Varese

Foto Alberto Ossola - Pallacanestro Varese

È arrivato il “Freddo”, un nuovo personaggio nel film stagionale biancorosso.

No, non è che siamo stati a guardare l’apparente avarizia di sorrisi della prima volta davanti ai microfoni, quello sguardo molto concentrato e asettico e quelle risposte asciutte: non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore...

È che è proprio Hugo Besson a definirsi così: «In campo sono un freddo. Non mi vedrete nervoso, non assisterete a mie scenate: sono cose che fanno perdere la concentrazione e io non voglio che succeda. Fuori dal parquet, anche in spogliatoio, invece mi piace essere più aperto e instaurare un dialogo con i miei compagni per il bene del gruppo».

Eccolo il sostituto di Olivier Hanlan (oggi la doppia ufficialità: dell’addio alla Openjobmetis e dell’ingaggio a Mosca), il gancio per la più grande operazione commerciale in “entrata” dell’era Scola (pensare di realizzare un ritorno economico a cinque cifre su un giocatore in scadenza di contratto non è cosa di tutti i giorni…): 23 anni ancora da compiere, fisico a prima vista piuttosto strutturato per il ruolo che ricopre, brillante al lobo destro e le parole di chi vuole subito iniziare una nuova storia, per se stesso e per Varese.

«Abbiamo trovato l’accordo in 2 giorni - dice - dopo che il mio agente mi aveva parlato dell’interesse della società. Ho parlato anche con coach Bialaszewski e mi è piaciuto subito: penso che con lui mi troverò molto bene, ha una mentalità americana, viene da esperienze NBA e mi potrà aiutare molto».

Scelto con il numero 58 del Draft 2022 da Indiana (poi girato ai Milwaukee Bucks) è proprio nella Lega che Besson vede il suo futuro, a coronare un giorno le Summer League e i tryouts sperimentati finora. Per il momento però la sua carriera è passata dalla Francia, dalla Australia («Perché andare lì? Perché mi piaceva il loro modo di giocare e perché ogni partita di quel campionato è trasmessa su ESPN, quindi c’era un’ottima esposizione») e dall'FMP Belgrado, club che ha lasciato a gennaio: «Cosa non è andato con loro? A volte non è facile spiegare. Mi sono trovato in una situazione in cui non giocavo più e ho deciso di risolvere il contratto e di vagliare il mercato».

Le idee del giovanotto transalpino sono chiare: «C’è l’opzione anche per la prossima stagione ma io penso a questa, a raggiungere i playoff e a vincere la Fiba Europe Cup. Il mio focus è solo su quest’anno». Non lo spaventa l’eredità lasciata dal canadese: «Posso giocare sia da guardia che da play («sarà un utilissimo “secondary playmaker”» prevede a microfoni spenti il GM Zack Sogolow»), sono un realizzatore ma ho anche una buona visione di gioco e mi piace creare per me e per i compagni».

Lo gasa la prospettiva di far coppia con Nico Mannion: «L’ho conosciuto a Milwaukee prima ancora che quest’estate a Vitoria: è un giocatore molto forte e penso che insieme creeremo una pericolosità diffusa che costringerà gli avversari a scegliere: questo porterà vantaggi per noi ma soprattutto per chi ci gioca vicino. In generale in questi primi giorni mi sono trovato molto bene con lui e con tutti gli altri: mi hanno accolto benissimo e messo a mio agio. Oltretutto qui a Varese gli impianti sono perfetti».

L’ultima battuta è su Victor Wembanyama, il nuovo fenomeno del basket mondiale con cui Besson ha giocato lo scorso anno a Parigi: «Giocatore di enorme talento, un esterno di 2 metri e 20… Immaginate cosa possa significare giocare con uno così… L’anno scorso ci siamo divertiti tantissimo, oltretutto è anche un bravo ragazzo e ha una strada lunghissima davanti a lui. Siamo rimasti in contatto sul gruppo whatsapp della squadra dello scorso anno e ogni tanto ci sentiamo ancora».

F. Gan.


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore