/ Basket

Basket | 28 gennaio 2024, 21:28

Il morso del Red Mamba manda in estasi 300 varesini. Cremona espugnata

La Openjobmetis corsara contro la Vanoli: ci pensa una tripla del campione Nico Mannion a 9 secondi dal termine. Si soffre ma si vince: Varese in controllo per 20 minuti, poi i padroni di casa cambiano il cielo tattico con Eboua e sembrano sprintare primi sul traguardo. Lì, oltre al fuoriclasse con i capelli rossi, ci pensa Hanlan. Doppia-doppia per Spencer

I tifosi arrivati da Varese al PalaRadi

I tifosi arrivati da Varese al PalaRadi

C’è il morso del Red Mamba su una delle partite più pazze e delle vittorie più importanti di questa stagione della Pallacanestro Varese. 

A 9” secondi dalla fine Nico Mannion mette la tripla dell’82-83, a rimontare il vantaggio di Cremona di pochi secondi prima e un match che a quel punto sembrava perso: e allora per i 300 venuti dalla Città Giardino l’incubo si trasforma in un sogno ubriacante.

Vince Varese, vince la prima gara spartiacque tra la salvezza e i playoff, vince un cimento che si è dimostrato complicatissimo. Prima parte della contesa in controllo, con gli ospiti anche a +10, poi il ritorno della Vanoli che con Eboua (10 punti), le triple di Adrian (18) e di Zegarowski (13) e i rimbalzi d’attacco porta dalla sua un match che la Openjobmetis aveva fin lì dominato anche nelle carambole.

A evitare una sconfitta dolorosa ecco, oltre alle giocate del campione con i capelli rossi, l’orgoglio e la classe di Hanlan (24 punti). Prima da sottolineare le prove di Spencer (12 e 14 rimbalzi) e di Brown (14 punti).

Per il Red Mamba, invece, sono 21 punti e 7 assist.

La cronaca

4° quarto

Non è finita, non è finita per nulla: il parziale di casa in avvio di ultima frazione è di 10-2. A segno Eboua da sotto e da fuori e Zegarowski con il pareggio (67-67 al 33’). Eboua mette anche il libero del +1 di casa, quindi arrivano la sospensione di Hanlan, 3 punti di De Negri e due liberi ancora del capitano biancorosso: al 35’ è 71-71. Zegarowski e Pecchia mandano i loro soci anche a +5 (76-71 al 37’): Hanln ne mette quattro in fila a gioco fermo e avvicina Varese al -1, ma la Openjobmetis lascia una caterva di rimbalzi offensivi agli avversari, puniti da Adrian (tripla del 78-75 al 39’). Mannion non ci sta: contro-bomba e 78-78. Timeout Cremona a 50” dalla fine. Si ritorna in campo: Varese difende benissimo, ma Lacey dall’arco la punisce da campione (81-78). Timeout B a -27”: Mannion segna da 2 (81-80), poi fallo. In lunetta va Lacey: 1/2. 82-80. Dall’altra parte Mannion si carica addosso l’intera Varese: è la tripla dell’82-83. Mancano 8”: Cremona muore con la palla in mano. Vince Varese!

3° quarto

Cremona mette la quinta nel nuovo avvio: Adrian più Zegarowski ed è il primo vantaggio di casa (40-39). La Vanoli potrebbe allungare e inizialmente non lo fa grazie alla schiacciata di Spencer, poi due fischi un po’ strani su Brown (più tecnico) in attacco e in difesa valgono i liberi del 44-41 del 23’. La reazione biancorossa è perentoria: triple di Hanlan e McDermott e numero di Brown, entrambi seguiti dalla tripla di Adrian e dai liberi di Hanlan: 47-51 al 26’. L’ex Brindisi di Cremona è un cecchino dai 6,75 (50-51). Non si sfugge dal punto a punto: cresce il bottino di Brown, anche a gioco fermo, ma Denegri è una zecca per la difesa in trasferta così come lo sono le bombe dei lunghi. Al 28’ è 55-60: la tripla di Moretti fa esplodere la Varese arrivata a Cremona, così come il salto insensato del numero 44 su assist di Mannion (55-65). La Vanoli l’accorcia con i liberi Zanotti e in buona sostanza il terzo quarto finisce così.

2° quarto

Si ricomincia, palla in mano a Mannion: la prima è un’invenzione per la tripla di Brown, la seconda è una penetrazione con finta che gli apre un’autostrada. Timeout di casa: 12-24. Nel giro dei cambi Varese va di quattro piccoli, vista anche l’assenza di Ulaneo: la marcatura Librizzi-Lacey è però un problema e libera le due triple di Zanotti per il 18-24. Hanlan la mette da 3, ma il Trevor di casa continua a creare danni: sono 4 in fila suoi per il 22-27 del 15’. Anche la “zona” Hanlan è un grattacapo per Cremona: sono altri sei del capitano, temperati dal 2+1 di Pecchia su Mannion (27-33 al 16’) e ancora da Lacey, stavolta da 3: timeout Bialaszewski sul 30-33 del 17’. Lacey e Zegarowski trovano anche il pareggio, ma un uno-due di Spencer e McDermott nell’ultimo minuto fa chiudere gli ospiti avanti: al 20’ è 35-39.

1° quarto

Varese in campo con Mannion, Hanlan, McDermott, Brown e Spencer. McDermott protagonista in avvio: due entrate da ninja e una palla recuperata (4-4 al 2’). Ritmi altissimi, e sono tante le spallate che i biancorossi provano a tirare: con Mannion e Brown da fuori, con Spencer da sotto, in attacco e in difesa. Cremona però non si stacca: Golden mette in difficoltà l’ex Trieste nell’1 contro 1 e McCullough segna anche di furbizia. Sono otto minuti senza pausa: all’8 è 12-14. Negli ultimi due minuti, in mezzo a quattro sassate da fuori (tre della Vanoli e una della Openjobmetis), ecco la schiacciata di Spencer su bel pick and roll e la bomba siderale del Red Mamba sulla prima sirena. Al 10’ è 12-19.

C'è un muro biancorosso a Cremona per sostenere l'Openjobmetis: due pullman targati Il Basket Siamo Noi, diverse macchine, gli Arditi. Sono almeno trecento i tifosi da Varese.

Palla a due alle 19.30

F. Gan.


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore