/ Territorio

Territorio | 06 dicembre 2023, 17:11

Mesenzana, c'è una mucca a spasso sulla statale

Insolita passeggiata questa mattina per l'animale, di proprietà di qualche allevamento locale, che ha colto di sorpresa automobilisti e lavoratori della zona. Intervengono i carabinieri

(foto da LuinoNotizie.it)

(foto da LuinoNotizie.it)

(da LuinoNotizie.it) Evento insolito questa mattina sulla statale 394 a Mesenzana, non molto lontano dal benzinaio, che ha attirato l’attenzione di residenti e automobilisti. Una mucca, probabilmente fuggita da un allevamento vicino, ha deciso di fare una passeggiata sulla strada, causando non solo sorrisi ma anche alcuni disagi al traffico locale.

Il curioso episodio è accaduto durante una mattinata apparentemente ordinaria. I conducenti che si dirigevano lungo la statale di Mesenzana e alcuni lavoratori di ditte si sono trovati improvvisamente a condividere la strada e gli spazi con questo speciale compagno di viaggio: una mucca di media stazza, che sembrava completamente a suo agio sulla carreggiata.

La notizia ha rapidamente fatto il giro dei social media, soprattutto su WhatsApp, con molti automobilisti che hanno condiviso foto e video della mucca “ribelle” che si godeva la sua insolita avventura. Gli utenti hanno scherzato sul traffico “muccato” e hanno espresso la loro sorpresa nel vedere un animale così fuori posto sulla statale.

I carabinieri della Compagnia di Luino sono stati prontamente avvertiti e si sono attivati per risolvere la situazione. Nel frattempo, la mucca, ignara dell’agitazione che stava causando, continuava a passeggiare con fare tranquillo, incurante delle auto che le sfrecciavano accanto.

da LuinoNotizie.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore