/ Salute

Salute | 20 novembre 2023, 13:20

Il bambino al centro, dal neonato prematuro all'adolescente con fragilità

Convegno Insubrico di Neonatologia e Pediatria: venerdì 24 novembre, Ville Ponti. Previsto un intervento di Claudio Bisio

Il bambino al centro, dal neonato prematuro all'adolescente con fragilità

Il bambino al centro. Non una frase fatta, ma il vero razionale del convegno insubrico di Neonatologia e Pediatria, organizzato dal Prof. Massimo Agosti, Direttore del Dipartimento materno-infantile di Asst Sette Laghi e Professore ordinario all'Università dell'Insubria di Varese, per venerdì 24 novembre nel Centro Congressi di Ville Ponti a Varese.

Gli interventi in programma, infatti, nel loro complesso affronteranno le principali tematiche che riguardano il bambino dalla nascita all'adolescenza, coinvolgendo neonatologi, pediatri, chirurghi pediatrici, neuropsichiatri, esperti di nutrizione, infermiere e ostetriche.

Non solo: il bambino è considerato sempre insieme ai genitori e mai come un'unità psico-fisica, soprattutto nei primi anni di vita, ma senza perdere di vista questo approccio sistemico anche nella tavola rotonda che affronterà il complicato e attualissimo tema del disagio giovanile.

Il convegno comprenderà focus su aspetti strettamente ospedalieri, come la prematurità e la degenza in TIN o l'alimentazione del bambino post chirurgico, ma anche approfondimenti sulle vaccinazioni, l'alimentazione del bambino che fa sport, il ruolo della vitamina D e la promozione e il sostegno all'allattamento.

Da rilevare anche due momenti artistici che spezzeranno solo apparentemente la scaletta: al mattino è infatti prevista un'esibizione degli artisti del Teatro del Sole, mentre al pomeriggio è in programma un intervento di Claudio Bisio.

"Con questa quinta edizione del Convegno Insubrico di Neonatologia e Pediatria abbiamo voluto allargare al massimo la cornice - spiega il Responsabile scientifico Massimo Agosti - Abbiamo dato un taglio più ampio, non un tema, ma il tema: i nostri pazienti, che sono neonati, spesso prematuri, bambini e ragazzi che, se da un punto di vista fisico hanno ormai esigenza più simili a quelle dell'adulto, non sempre vivono questa fase di passaggio con la giuste serenità, e richiedono quindi un'attenzione specifica alle loro altrettanto importanti fragilità.

Questo congresso, insomma, riflette la composizione ampia e variegata del Dipartimento materno-infantile, che schiera specialisti di tantissime discipline, non solo mediche, per rispondere a tutti i bisogni di salute dei nostri pazienti, da quelli piccolissimi che pesano mezzo chilo ai grandi che hanno altrettanto bisogno di attenzione e dedizione.

A completamento della parte scientifica, le due presenze artistiche si propongono di coniugare la ragione della scienza al ruolo del sentimento, integrando l'approccio clinico con quello più umanistico".

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore