/ Lombardia

Lombardia | 03 novembre 2023, 17:00

Addio a Germano Benedusi, presidente Unitalsi lombarda per un decennio

«Germano diede un impulso dinamico alla nostra associazione - dice Luciano Pivetti, attuale presidente regionale - mettendo a disposizione dell’associazione esperienza e capacità professionali»

Addio a Germano Benedusi, presidente Unitalsi lombarda per un decennio

Dopo una breve malattia è scomparso Germano Benedusi, fu presidente dell’Unitalsi lombarda dal 2001 al 2011.

Beato l'uomo che ha cura del debole: nel giorno della sventura il Signore lo libera. (Sal.41)

Germano Benedusi ha fatto sue le parole iniziali del Salmo 41, improntando l’intera sua esistenza ad un amore incondizionato per il prossimo, particolarmente per i più deboli.

Fu Presidente della Sezione lombarda dal 2001 al 2011, dopo essere stato Presidente della sottosezione Magenta-Rho, una delle ultime create in ordine di tempo, nel 1996, dall’allora Presidente Carlo Rossi, come ricorda l’allora segretario Vittore De Carli.

“Germano diede un impulso dinamico alla nostra associazione – dice Luciano Pivetti, attuale presidente regionale - mettendo a disposizione dell’associazione esperienza e capacità professionali”.

In ambito civile gli valsero l’assegnazione dell’onorificenza Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana e in quello religioso il titolo di Cavaliere dell'Ordine di San Silvestro Papa, riconoscimento che viene attribuito ai laici.

Grazie al suo entusiasmo venne acquistata l’attuale sede di via Labus, abbandonando quella di via della Moscova, ormai divenuta insufficiente per una Sezione lombarda in continua crescita.

Nel periodo in cui fu Presidente venne acquistata anche la Casa della Gioia di Borghetto Santo Spirito. Venne nominato responsabile nazionale dei pellegrinaggi, e Consigliere Nazionale dal 2011 al 2016. Dedicò particolare attenzione all’assistenza dei bambini disabili, per i quali fece nascere la “Compagnia dei colori”: volontari, per lo più provenienti dal gruppo giovani, che vestiti da clown portavano allegria ed intrattenimento agli ammalati, sia piccoli che adulti.

Germano Benedusi, non va ricordato solo per le opere che, in qualità di Presidente, concretamente ha saputo realizzare ma per l’umiltà, l’empatia e la semplicità con cui affiancava Sorelle e Barellieri durante i pellegrinaggi, mettendosi a disposizione di malati e pellegrini, grazie anche alla sua appartenenza all’Hospitalité NDL.

L’improvvisa scomparsa di Germano lascia costernate tutte le persone che hanno avuto l’onore ed il privilegio di conoscerlo da vicino, potendone apprezzare le grandi qualità umane. Possa ora contemplare da vicino l’Immacolata Concezione che tantissime volte ha pregato, onorato e servito, negli ammalati, a Lourdes e Loreto.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore