/ Varese

Varese | 28 settembre 2023, 16:02

“La metamorfosi dell'anima”: in Sala Veratti la mostra sul percorso di legalità di Gaspare Mutolo

La rassegna da domenica 1 al 15 ottobre. Ex boss mafioso diventato collaboratore di Giustizia grazie all'incontro con i giudici Falcone e Borsellino. “La metamorfosi dell'anima” racconta il profondo percorso di trasformazione dell'uomo e dell'artista

“La metamorfosi dell'anima”: in Sala Veratti la mostra sul percorso di legalità di Gaspare Mutolo

La Sala Veratti da domenica 1 al 15 ottobre ospita la mostra personale del pittore Gaspare Mutolo, ex boss mafioso diventato collaboratore di Giustizia grazie all'incontro con i giudici Falcone e Borsellino. La mostra “La Metamorfosi dell'Anima” racconta attraverso le opere di Mutolo il profondo percorso di trasformazione dell'uomo e dell'artista.  

“La pittura può diventare uno strumento educativo, per raccontare il percorso di trasformazione, dolore e pentimento, con un messaggio di invito alla legalità”  - dichiara l'assessore Enzo Laforgia.

Nato nel 1940, divenuto boss mafioso nei primi anni 70 del secolo scorso, Mutolo divenne nel 1991 collaboratore di Giustizia grazie al lavoro di Giudici Falcone e Paolo Borsellino, offrendo così un contributo concreto alla lotta a Cosa Nostra, con testimonianze di prima mano sull'organizzazione mafiosa, i suoi meccanismi e gli intrecci dei suoi esponenti con la società. Abbandonato per sempre li sentiero criminale, Mutolo si è dedicato poi totalmente alla pittura, alla quale si è avvicinato durante le lunghe permanenze nel carcere. Attraverso i suoi quadri, esprime in modo spontaneo la complessa simbologia del proprio cammino verso la legalità.

Questa mattina in Sala Montanari è stata presentata la mostra, con la presenza in sala di Gaspare Mutolo, il giornalista Aaron Pettinari, caporedattore di «Antimafia Duemila» e la curatrice della mostra Maria Santamaria.

Durante la presentazione Pettinari e Santamaria hanno spiegato come attraverso l'arte e partecipando a conferenze pubbliche o nelle scuole, il pittore oggi si dedichi a far conoscere li suo percorso di trasformazione, spiegando che cambiare è sempre possibile, con riflessioni sull'etica e sui valori della legalità e pacifica convivenza civile.

La mostra sarà in Sala Veratti dal primo al 15 ottobre. Orari: martedì, giovedì e venerdì dalle 16 alle 19.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore