/ Calcio

Calcio | 13 giugno 2023, 08:50

Claudio Milanese e un sogno che cresce: «Bel gioco, strutture, vivaio e territorio, un passo alla volta la Solbiatese arriverà lontano»

Il patron nerazzurro: «In Eccellenza mi sono divertito moltissimo, abbiamo aggiunto un altro mattone alla nostra casa e cresceremo ancora. Il nostro pubblico può aumentare, soprattutto dopo che avremo ampliato campi e accoglienza del Chinetti»

Claudio Milanese e un sogno che cresce: «Bel gioco, strutture, vivaio e territorio, un passo alla volta la Solbiatese arriverà lontano»

Puntare sulla crescita anche umana dei giovani, su strutture che siano punto di riferimento del territorio e su un calcio che fa ancora divertire. È un Claudio Milanese a cui brillano gli occhi mentre parla della sua Solbiatese, squadra protagonista quest'anno in Eccellenza da neopromossa che, con un pizzico di buona sorte in più, avrebbe potuto andare ancora oltre attraverso i playoff.

Un appuntamento forse solo rimandato, perché le ambizioni non solo sportive del patron sono solide e concrete: «Il mio motto è "passo dopo passo" - racconta Milanese - aggiungendo sempre un mattone in più alla nostra casa, dalla prima squadra al centro sportivo e a un vivaio che ha già portato grandi risultati, così come la squadra femminile».

Da Solbiate Arno nessuno vuole andarsene e in tanti vogliono arrivare. «È questo il segnale che siamo sulla strada giusta e intendiamo percorrerla fino in fondo - prosegue il patron - La nostra filosofia è quella di non trattenere nessuno: se qualcuno ha offerte che preferisce o mette il lavoro davanti al calcio, lo capiamo e siamo ben felici che possa scegliere la sua strada».

Milanese, che di calcio se ne intende, in Eccellenza nell'ultima stagione si è divertito: «Ci piace giocare a viso aperto e in questo campionato ho trovato tante squadre che, come noi, puntano sulla manovra e sulla voglia di divertirsi e di divertire chi viene allo stadio. Non era affatto scontato. La scelta di giocatori che "sentono" un'appartenenza verso questa nostra "visione" muoverà anche le prossime mosse, a partire dalle conferme di mister Domenicali e del direttore Gorrasi. Dal mercato potrebbero arrivare volti nuovi in alcuni ruoli importanti. Le conferme di Scapinello e Torraca testimoniano, come ho sempre fatto nel passato, la volontà di consolidare l'ossatura che ci ha portato fin qui e ci porterà ancora più lontano».

Milanese ha due obiettivi che gli stanno a cuore: «Penso che la Solbiatese possa allargare il suo pubblico, proprio per queste sue caratteristiche di solidità, trasparenza, sportività e bel gioco. E che, dopo essersi allargata all'impianto delle Azalee a Gallarate per ospitare allenamenti e vivaio, possa tornare con tutte le sue squadre nella sua casa naturale, il centro sportivo di Solbiate, una volta completati i lavori di ampliamento e restyling grazie al bando comunale che prevedono, tra le altre cose, campi in sintetico dietro la tribuna, dove avremo anche nuove gradinate per il pubblico e campi da padel oltre a un bar ristrutturato. La posizione del Chinetti, facilmente raggiungibile da tutti, farà il resto».

Non resta che aspettare la prossima stagione, che inizierà con il ritiro di inizio agosto a Sondalo in Valtellina, dove si giocherà la prima amichevole con il Sondrio, e che aggiungerà un nuovo mattone al sogno di Claudio Milanese.

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore