/ Territorio

Territorio | 30 maggio 2023, 16:49

Fondi regionali per la ristrutturazione e la manutenzione degli ospedali: al nosocomio di Cuasso al Monte 24 milioni di euro

Il Pirellone ha stanziato in totale 800milioni: a Cuasso serviranno per il reparto di riabilitazione pneumologica. Due milioni sono destinati poi ad Asst Sette Laghi, 1 milione e 950mila ad Asst Valle Olona e 100mila euro ad Ats Insubria

L'ospedale di Cuasso al Monte

L'ospedale di Cuasso al Monte

Ottocento milioni di euro per la ristrutturazione e la manutenzione degli ospedali lombardi. Le risorse sono contenute in una serie di delibere approvate dalla Giunta regionale su proposta dall'assessore al Welfare Guido Bertolaso.

Si tratta di fondi statali e regionali che fanno parte dell'accordo di programma quadro per il settore degli investimenti sanitari e per il mantenimento di strutture, impianti e apparecchiature. 

«Un contributo davvero importante - hanno commentato il presidente Attilio Fontana e l'assessore Guido Bertolaso - che ci consente di avviare interventi strategici e significativi in diversi ospedali lombardi».

«Fondi necessari - specifica Bertolaso - per il riammodernamento di alcune realtà sanitarie e per la manutenzione delle strumentazioni esistenti. Una serie di azioni fondamentali che rientrano nel modo di lavorare della nostra Regione, dove la programmazione proiettata sulla prevenzione è sempre più strategica». 

Alla provincia di Varese sono destinati 24 milioni per la ristrutturazione della Riabilitazione Pneumologia dell'ospedale di Cuasso al Monte.

Per interventi di manutenzione, sono stati stanziati anche 2 milioni ad Asst Sette Laghi, 1 milione e 950 mila ad Asst Valle Olona e 100mila euro ad Ats Insubria. 

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore