/ Eventi

Eventi | 13 aprile 2023, 10:24

"Pontemagico Open Air 2023": al via la stagione culturale di Lavena Ponte Tresa

Un calendario ricco di eventi all'insegna di arte, fotografia, teatro e degustazioni. Il sindaco Mastromarino: «La frontiera che non è un limite ma un'opportunità, sarà la parola d'ordine». Un concorso promuoverà la realizzazione di una scultura per abbellire le vie del borgo: eventi culinari dedicati a Marocco, Iran e Ucraina

"Pontemagico Open Air 2023": al via la stagione culturale di Lavena Ponte Tresa

Riparte la programmazione culturale di Lavena Ponte Tresa con un calendario ricco di iniziative legate alle arti, allo spettacolo e alla cucina. Proprio la frontiera sarà la parola d’ordine su cui concentrare buona parte delle attività culturali, a cominciare dal contenitore di eventi Pontemagico, giunto alla sua ventesima edizione.

«Frontiera non vuole essere un limite, ma un’opportunità -  spiega il sindaco Massimo Mastromarino - un luogo non solo fisico, ma anche della mente e dell’anima che può essere varcato, attraversato o spostato. Un luogo di riflessione che costruisce un intorno dai confini indefiniti; un luogo di sfide, ricco di sconosciute e nuove occasioni, di speranze ancora da compiersi e paure».

Il Pontemagico sarà l’ideale motore di traino delle iniziative, con ben due concorsi a tema confine da avviarsi entro fine mese: una competizione fotografica che assegnerà allo scatto più convincente un premio dal valore di 500 euro; e un concorso di arte ambientale per la realizzazione di una scultura con cui abbellire le vie del borgo: in palio ben 4.000 euro e messa in cantiere totalmente a carico dell’ente comunale. 

Ma gli appuntamenti non finiscono qui: in occasione della donazione di venti opere da parte di Massinissa Askeur, l’artista simbolista organizzerà una sfilata calendarizzata per il 6 maggio. Continua il progetto MAD con il sostegno dell’Associazione WG ART per la realizzazione a giugno di nuovi e coloratissimi murales nel parcheggio multipiano di recente costruzione. Ed è programmata tra agosto e settembre la stagione espositiva all’ART – Antica Rimessa del Tram in Viale Ungheria 2.

«Ho scelto come filo conduttore della programmazione l’utilizzo di linguaggi artistici contemporanei, con l’intento di promuovere un tipo di cultura più facilmente comprensibile e vicina alla comunità e in particolare ai giovani - spiega la vicesindaco e assessore alla Cultura Valentina Boniotto - la cultura non deve essere subita, ma deve diventare un processo attivo nel quale il cittadino si sente coinvolto. La bellezza è per tutti. La cultura è di tutti».

Non solo arte, però, ma anche teatro e spettacoli. Il 29 luglio sarà la volta di Luca Vullo, autore, regista, showman, formatore professionale e conduttore televisivo. E sempre stando in tema di spettacoli teatrali, anche quest’anno l’Amministrazione aderirà alle rassegne Terra e Laghi e Intrecci Teatrali. L’estate trascorrerà all’insegna di cucina e degustazioni con una serie di aperitivi multiculturali che mescoleranno i sapori di nazioni lontane e tradizioni diverse: Iran, Ucraina e Marocco sono i paesi prescelti per serate tematiche dedicate a cinema, letteratura e buon cibo.

La stagione culturale prosegue in autunno con un corso base di inglese e in inverno con aperitivi in lingua straniera. Naturalmente il calendario si arricchisce delle consuete iniziative della biblioteca: dagli incontri con gli autori alle riunioni del gruppo di lettura, dai laboratori per bambini alle serate di letteratura, musica e poesia, le sfide sono tante e gli appuntamenti in agenda non mancano. Per informazioni rimandiamo ai siti istituzionali e/o alle pagine social della biblioteca. 

M. Fon.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore