/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 25 gennaio 2023, 08:00

«Così con i bambini ritroveremo la gioia della Giöbia. E nel falò finiranno ansie e bollette»

La Famiglia Sinaghina si è alleata con le scuole per questo grande ritorno del fantoccio. Con la testa già nel carnevale ma consapevoli del «sospiro di sollevo dopo questi anni»

Simone Colombo nell'edizione del falò lo scorso anno

Simone Colombo nell'edizione del falò lo scorso anno

Le generazioni unite più che mai. «Finalmente quest'anno possiamo tornare a festeggiare questa bellissima tradizione.- spiega Simone Colombo, presidente della Famiglia Sinaghina - e soprattutto possiamo tornare a bruciare le nostre fantastiche creazioni, i fantocci, per scacciare tutte le negatività dell'anno passato. Secondo me quest'anno si sente ancora di più significato della Giöbia, perché dopo anni brutti e cupi forse si tira un sospiro di sollievo».

Sacconago sia presta dunque ad ardere, ma tutta Busto è pronta. «Mi sembra che questo momento sia molto sentito in città anche da tutti gli eventi che si stanno creando - insiste Colombo - e questo è bello perché vuol dire che anche tra giovani sta prendendo molto importanza. Si sente la voglia di riscoprire questa tradizione».

La Famiglia è decisamente impegnata in un ulteriore evento in arrivo: «Siamo molto concentrati sul Carnevale che arriva. Ma abbiamo deciso di immaginare la nostra Giöbia con la vecchietta piena di valigie con bollette e spese, il che nell'ultimo periodo ha aumentato la nostra ansie, le nostre paure. Ci immaginiamo che questa signora con un bel vada via i ciap ci liberi di tutto questo peso di tutte queste ansie così da poter sperare in un 2023 di positività e rilancio».

Diversi momenti di festa a Sacconago e i commercianti offriranno il risotto in piazza. La Giöbia della Sinaghina verrà bruciata giovedì alle nove all'oratorio San Luigi di Sacconago insieme a quella dei ragazzi, «sempre per riprendere il discorso che questa tradizione si sta affacciando molto sulle giovani generazioni - conclude - Infatti verranno anche bruciate due Giöbie realizzate dai bambini della scuola Ada Negri e della scuola d'infanzia Speranza che sono rimasti sbalorditi quando il mitico Ginetto Grilli gli ha raccontato la storia della Giöbia».

Marilena Lualdi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore