/ Territorio

Territorio | 21 novembre 2022, 15:40

Leggiuno, i bambini di quinta elementare realizzano una panchina rossa

L'inaugurazione del simbolo della lotta contro la violenza sulle donne è in programma venerdì nel parcheggio via Gioberti: sabato invece verrà proiettato in sala consiliare il cortometraggio "Judith & Holofernes", girato nella vicina Cerro di Laveno

Una panchina rossa simbolo della lotta contro la violenza sulle donne

Una panchina rossa simbolo della lotta contro la violenza sulle donne

Doppio appuntamento, venerdì 25 e sabato 26 novembre, a Leggiuno per la lotta contro la violenza sulle donne.

In occasione della Giornata Internazionale dedicato a questo purtroppo attualissimo tema per l'amministrazione comunale ha organizzato due momenti per sensibilizzare i cittadini su questa problematica.

Venerdì 25 novembre alle ore 10 sarà inaugurata nel parcheggio di via Gioberti una panchina rossa, realizzata dagli alunni di quinta della scuola primaria L.Riva. A questo momento sono stati invitati gli alunni dell'istituto i quali insieme ai loro insegnanti, hanno dedicato a scuola un momento di riflessione sul tema.

Porteranno la loro testimonianza, anche, le associazioni DonnaSIcura di Travedona Monate ed EOS Centro Ascolto Donna di Varese, due realtà del nostro territorio che supportano le donne vittime di violenza. 

Sabato 26 novembre invece alle 18:00 l'iniziativa sarà rivolta soprattutto agli adulti: presso la sala consiliare del Comune di Leggiuno, si svolgerà la proiezione del cortometraggio "Judith & Holofernes", girato nella vicina Cerro, dal regista Oscar Turri. Oltre al regista saranno presenti anche la protagonista Aurora Maria Lopez e l'attore Steve Wong, e alcune rappresentanti delle due associazioni intervenute nella giornata di venerdì. 

Dal 21 al 28 novembre sarà possibile inoltre visitare nell'atrio del palazzo comunale la mostra dedicata alla donna dal titolo "Artistica-Mente-Donna" che raccoglie opere di artisti e artiste locali. La mostra è visitabile negli orari di apertura degli uffici. 

«Come amministrazione riteniamo importante fermarsi a riflettere su questo problema, basti pensare che da inizio dell'anno sono stati commessi quasi un centinaio di femminicidi, una donna viene uccisa ogni 3 giorni - commenta l'assessore Chiara Bodio - le iniziative organizzate permettono di conoscere le reti antiviolenza che operano sul nostro territorio e sensibilizzare la popolazione, fin da giovani. Si invita tutta la cittadinanza a partecipare e a mantenere uno sguardo attento e sensibile alla tematica». 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore