/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 21 novembre 2022, 13:49

VIDEO. «Ciao Agostino, hai preso il tuo zaino e sei andato. Ci inviti a scendere in strada per gli altri e a non fermarci mai»

Il funerale dello storico edicolante e colonna degli scout Valentini tra lacrime e applausi, canti e speranza. Il fratello Carlo ne ha ricordato la «generosità e la capacità di coinvolgere le persone». Monsignor Pagani: «Ci seguirà con ancora più intensità»

L'addio ad Agostino Valentini durante il ricordo del fratello Carlo

L'addio ad Agostino Valentini durante il ricordo del fratello Carlo

Agostino, la sua passione educativa, quella civica, l’amore per il suo lavoro, per le piante che stava curando proprio mentre è stato chiamato «con il suo zaino» verso un’altra strada. «Quella della vita eterna», come hanno ricordato i suoi scout durante la preghiera al funerale. Un funerale che è stato sì carico di commozione, ma a modo suo una festa, perché Agostino Valentini andava salutato così. Con i canti dei suoi ragazzi, con i ricordi intensi, capaci anche di suscitare un sorriso.

Sì, ci sono tante immagini che si portano con sé dello storico edicolante e colonna degli scout a Busto Arsizio. Ciascuno tra i numerosissimi amici  che hanno affollato la basilica di San Giovanni, ne custodisce una particolarmente vibrante. L’importante - è stato rammentato - è non riporla, ma prenderla e coglierne il frutto, condividerla.

Agostino incita ciascuno a scendere in strada, ascoltare, prendersi carico dei bisogni - ha detto don Stefano, assistente regionale di Agesci. A non fermarsi mai, come faceva lui, senza paura di sporcarsi, senza perdersi nelle procedure. 

Il fratello Carlo, profondamente commosso, l’ha ricordato poche ore prima quando festeggiava insieme alla famiglia riunita il suo ottantesimo compleanno.  Autentico, schietto, pronto al confronto, non timoroso dello scontro se costruttivo.

«Di te abbiamo sempre constatato la generosità e la capacità di trasmettere entusiasmo, di coinvolgere le persone - ha detto - Diversi mi hanno confidato di essere entrato negli scout grazie a te». 

GUARDA IL VIDEO

 

Lacrime, ma anche applausi, tristezza che lasciava il posto alla serenità dei canti. 

«Brutto scherzo ci hai fatto caro Ago - il messaggio dei suoi scout - pochi giorni fa scherzavi sui tuoi ottant’anni, il tuo essere giovane è tangibile».

GUARDA IL VIDEO

Ma Agostino sarà sempre al fianco della sua famiglia, degli amici, dei giovani: lui, armato di scopa e paletta, di pedalate e nuove idee, non lascerà soli nel viaggio. 

Anche di fronte alla sua sedia vuota in basilica - come ha ricordato monsignor Severino Pagani, rimarcando la sua «fede profonda, la sua tenacia, la sua passione educativa» - c’è la consapevolezza che «ci seguirà con ancora più intensità».

GUARDA IL VIDEO

Marilena Lualdi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore