/ Cronaca

Cronaca | 17 agosto 2022, 17:28

Ancora controlli nei negozi etnici di Varese: chiuso un minimarket di via Medaglie d'Oro, 6.000 euro di multa

Proseguono le verifiche di polizia di Stato, polizia locale e Ats Insubria in città: nel corso dei controlli di questa mattina trovati in un esercizio 120 chili di pesce, carne, spezie e alimenti etnici in cattivo stato di conservazione

Ancora controlli nei negozi etnici di Varese: chiuso un minimarket di via Medaglie d'Oro, 6.000 euro di multa

Proseguono i controlli amministrativi nel centro di Varese disposti con apposita ordinanza dal Vicario del Questore, Carlo Mazza. Nella mattinata di oggi, la Squadra Amministrativa della Polizia di Stato di Varese, in collaborazione con il personale della Squadra Volanti, della Polizia Locale di Varese e di personale specializzato di Ats Insubria, ha proceduto alla verifica del rispetto delle normative attinenti alla sicurezza dei luoghi di lavoro e la salubrità dei generi alimentari venduti da parte degli esercizi pubblici.

Al termine dell’attività è stata disposta l’immediata chiusura di un minimarket di via Medaglie D’oro per il mancato rispetto di numerose disposizioni della normativa amministrativa di settore, antincendio e igienico sanitaria ed elevate sanzioni per un totale che supera le 6.000 euro

In particolare, nel corso dell’ispezione, nel retro del negozio, sono stati rinvenuti rifiuti di ogni genere, una cella frigorifera adibita a deposito di scaffali e diversi altri oggetti che sono stati rimossi per motivi igienico sanitari. In collaborazione con il personale tecnico di Ats Insubria è stata, inoltre, rilevata la presenza di circa 120 chili di pesce, carne, spezie e alimenti etnici in cattivo stato di conservazione e oltre la data di scadenza.  

Pertanto, vista la totale assenza di autorizzazioni nonché la mancanza di sicurezza sia sanitaria che anti incendio, le autorità hanno intimato al titolare l’immediata cessazione dell’attività in attesa del ripristino delle condizioni minime di sicurezza e igiene.

I controlli di oggi hanno riguardato anche alcuni distributori automatici di bevande della zona – spesso causa di assembramenti e schiamazzi di giovani durante le ore notturne - per i quali sono in corso accertamenti finalizzati alla verifica del rispetto della normativa di settore.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore