/ Cronaca

Cronaca | 25 gennaio 2022, 19:33

Cadavere all'ex Brenta di Cerro. L'autopsia conferma il giallo: è stato un omicidio

L'ipotesi è che l'uomo sia stato ucciso in un altro luogo: il corpo è stato stato portato nell'area industriale dismessa a margine dell'Autolaghi e dato alla fiamme

Cadavere all'ex Brenta di Cerro. L'autopsia conferma il giallo: è stato un omicidio

Resta fitto il giallo del cadavere trovato in un'area dismessa adiacente all'Autolaghi a Cerro Maggiore, alle porte della provincia di Varese.  Il corpo carbonizzato di un uomo era stato rinvenuto nella mattina di venerdì 21 gennaio all'interno in un’area dismessa di Cerro, l'ex Brenta (leggi QUI), da tre ragazzi.

Gli accertamenti tramite l’autopsia hanno ora consentito di stabilire che l'uomo è stato ucciso. Si pensa che l’omicidio sia avvenuto in un altro luogo, e che poi il cadavere sia stato portato nel complesso industriale abbandonato dell’ex Brenta di via Benedetto Croce. Una volta lì è stato appiccato il fuoco per fare sparire le tracce.

Il cadavere era stato trovato venerdì scorso da tre ragazzi che erano entrati nell’area dismessa per girare un videoclip e che avevano subito dato l’allarme. Sulla vicenda è in corso l’inchiesta dei carabinieri che alla luce dell’esito dell’autopsia hanno allargato le indagini a tutta la zona. Il corpo dell’uomo è stato trovato completamente carbonizzato e non è stato per il momento possibile identificarlo.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore