/ Varese

Varese | 21 gennaio 2022, 16:16

Al Battistero di Velate tornano i "Fasci di luce" di Alessandro Puccia

Domenica 30 gennaio l'artista propone per la seconda volta le sue fotografie per ricordare che «ogni goccia d’acqua contiene informazioni di grande valore, una vibrazione che ci permette di entrare in dialogo con noi stessi ed essere pronti al bello»

Al Battistero di Velate tornano i "Fasci di luce" di Alessandro Puccia

Dopo il grande successo del primo appuntamento andato in scena domenica 17 ottobre 2021 (ne avevamo parlato QUI), domenica 30 gennaio Alessandro Puccia ritorna al Battistero di Velate, oratorio tardo-seicentesco, ora divenuto suggestiva location per progetti culturali realizzati da Carla Tocchetti, con la mostra Fasci di luce (allegata all'articolo più in basso trovate la locandina completa).

Nelle sue opere l’artista riprende, attraverso una intensa esperienza personale, i concetti sulla memoria dell’acqua e sulla sua capacità di farsi tramite con il mondo interiore ed energetico, teorizzati agli inizi degli Anni Duemila dallo studioso giapponese Masaru Emoto, il quale aveva dimostrato come l’acqua, esposta a diversi tipi di energia, cambi la sua frequenza.

All’interno del Battistero verranno posizionate alcune fotografie di cristalli derivanti da acque raccolte dall’artista in momenti molto significativi della sua vita. Le vibrazioni impresse in queste acque continuano ad essere presenti anche nelle immagini che le rappresentano, dando la possibilità alle persone di percepirle e comunicare con loro attraverso l’acqua del proprio corpo; l’artista, infine, utilizzerà la narrazione dei cristalli esposti, per dialogare con il proprio pubblico.

«Desidero parlare dei messaggi dal cielo - dice Alessandro a proposito di questo suo secondo "percorso" - Una semplice pioggia mi ha consegnato dentro una goccia d’acqua delle informazioni di grande valore, mi ha fatto comprendere che il bello che dobbiamo ricevere è sempre pronto, siamo noi che dobbiamo darci il “permesso” di riceverlo, poi come una pioggia improvvisa arriverà su di noi».

In occasione della mostra, i visitatori potranno anche partecipare al percorso vibrazionale dal titolo I messaggi dell’acqua e l’accesso alla luce.

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi via mail a infopuccia@yahoo.com oppure telefonando a +39 347 9855372. L’evento si terrà dalle ore 10 alle 18 e i partecipanti avranno la possibilità di entrare nel battistero a gruppi di 6 persone ogni 25 minuti. L’attività è gratuita.

Files:
 Fasci di luce 01 (181 kB)

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore