/ Salute

Salute | 06 aprile 2021, 11:00

Coronavirus, negli ospedali dell'Asst Sette Laghi 410 ricoverati. Cala leggermente l'afflusso al pronto soccorso. Ieri alla Schiranna 1.100 vaccini

La situazione è sostanzialmente stabile al Circolo, al Galmarini di Tradate e all'Ondoli di Angera: lieve aumento però in terapia intensiva dove gli assistiti sono a oggi 34

Coronavirus, negli ospedali dell'Asst Sette Laghi 410 ricoverati. Cala leggermente l'afflusso al pronto soccorso. Ieri alla Schiranna 1.100 vaccini

Prima cauta frenata sul fronte dei ricoveri per Coronavirus negli ospedali dell'Asst Sette Laghi. Dopo giorni di crescita evidente, il numero dei pazienti positivi assistiti è aumentato ancora rispetto a lunedì scorso, ma questa volta in maniera più lieve: ammonta infatti a 410 il totale dei ricoverati nei reparti Covid tra il Circolo di Varese, il Galmarini di Tadate, l'Ondoli di Angera e qualche unità al Del Ponte. 

A inizio della settimana scorsa, lunedì per la precisione, erano 403, mentre 15 giorni invece fa 367: si registra, quindi, una crescita di 7 unità su cui incide però anche l'aumento maggiore dei pazienti dimessi rispetto alle settimane scorse. Con questo aggiornamento sale a 4.395 il totale dei pazienti Covid curati nelle strutture della nostra Asst dal 12 ottobre scorso, all'inizio della seconda ondata.

Che la situazione sia ancora molto delicata lo testimoniano i numeri delle terapie intensive del Circolo, dove oggi ci sono 34 persone assistite mentre lunedì scorso erano 32. Lieve aumento anche dei pazienti in subintensiva che necessitano di assistenza per la respirazione mediante caschi Cpap: sono 35 in tutto contro i 32 di 8 giorni fa.

I segnali confortanti comunque non mancano e arrivano dal pronto soccorso di Varese, dove si registra una leggera flessione degli ingressi di pazienti positivi al Coronavirus: dei 120 accessi medi giornalieri quello dei "Covid+" si attesta attorno al 15% mentre la settimana precedente toccava il 20%. E' troppo presto per dire che sia iniziata la discesa dei ricoveri, ma sicuramente la situazione è di generale stabilità rispetto alle settimane scorse. 

Intanto si continua con il piano di vaccinazioni gestite dall'Asst Sette Laghi: all'hub della Schiranna anche nel giorno di Pasquetta sono state effettuate circa 1.100 somministrazioni, mentre 800 sono state le inoculazioni nella sede di Cuvio. Al momento il piano procede da programma e senza intoppi, anche se la speranza è che possano presto arrivare le dosi necessarie per incrementare il numero delle persone da vaccinare. L'obiettivo è di portare la Schiranna a effettuare 2.800 somministrazioni al giorno. Per farlo, però, servono più dosi.

B.Mel.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore