/ Sport

In Breve

giovedì 06 maggio
mercoledì 05 maggio
martedì 04 maggio

Sport | 27 febbraio 2021, 07:00

Le associazioni del palaghiaccio chiedono di essere ascoltate dal consiglio comunale

Hanno scritto tre lettere, una ai cittadini, una al presidente del consiglio e una ai capigruppo, per avere «una risposta chiara e definitiva sul nostro futuro»

Le associazioni del palaghiaccio chiedono di essere ascoltate dal consiglio comunale

Hanno atteso fino all'ultimo che il sindaco li chiamasse per fare il punto sui lavori di riqualificazione del Palalbani e sull’installazione della pista sostitutiva. L'incontro doveva tenersi entro la fine del mese (leggi QUI) ma «nessuna notifica ci è pervenuta», scrivono le associazioni operanti nel settore ghiaccio

La Hc Varese a.s.d, Varese Ghiaccio a.s.d., Pattinatori Ghiaccio Varese a.s.d., Hockey Club Varese 1977 s.c.s.d., Polha Varese a.p.d.d., Icesport Varese a.s.d., Madera Pub e Varese Killer Bees a.s.d. hanno quindi deciso di rivolgersi all'organo rappresentativo della cittadinanza per eccellenza: il consiglio comunale. Con una lettera inviata al presidente del consiglio, Stefano Malerba, e una ai capigruppo, chiedono «con estrema gentilezza, ma con ferma decisione, di essere auditi nel prossimo consiglio comunale. Abbiamo la necessità di essere ascoltati, ma soprattutto di avere delle risposte certe, precise e concrete da parte di questa amministrazione».

«Corre però l’obbligo, che va a giustificare la nostra richiesta, di citare solamente i vari incontri che abbiamo avuto con il sindaco e gli assessori competenti - continuano - incontri nei quali molte volte si sono dette cose, fatte promesse, avanzato affermazioni che con il passare del tempo si sono rivelate inesatte oppure addirittura mai verificate. Solo a titolo esemplificativo citiamo la mancata realizzazione della pista sostitutiva, la quale, se oggi fosse stata installata, ci avrebbe permesso di tornare a lavorare e ad offrire un servizio molto importante alle famiglie e ai nostri atleti». 

E concludono: «Se è interesse dell’amministrazione preservare questa storica tradizione degli sport del ghiaccio sul nostro territorio, chiediamo che vengano date risposte certe e definitive di fronte ai cittadini tutti. Ogni rinvio non è più tollerabile, auspichiamo la collaborazione dei capigruppo e del presidente del consiglio comunale per far si che la nostra voce sia ascoltata durante una seduta pubblica. In caso contrario, prenderemo atto della mancanza di interesse da parte di questa amministrazione, che si dovrà ritenere responsabile di tutte le difficoltà causate alle società che sono rimaste senza un impianto, dei lavoratori che sono rimasti senza lavoro, degli atleti che hanno visto infrangere i loro sogni e delle famiglie che hanno perso la fiducia verso la pubblica amministrazione».


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore