/ Basket

Basket | 20 febbraio 2021, 13:58

Gli Arditi contestano la Pallacanestro Varese: due striscioni appesi fuori dal palazzetto

Duro il contenuto della presa di posizione degli ultras, che vedono nel licenziamento di Attilio Caja l’inizio delle sventure stagionali dei biancorossi

Gli Arditi contestano la Pallacanestro Varese: due striscioni appesi fuori dal palazzetto

Gli Arditi di Varese, il gruppo organizzato che fino allo scorso anno ha seguito la Pallacanestro Varese nella Curva Nord, stamane hanno fatto sentire la loro voce sulla crisi di risultati della squadra biancorossa.

Due gli striscioni appesi dirimpetto al palazzetto. Forti nel loro contenuto: “Blocco delle retrocessioni, sempre spiegazioni… Basta scuse, fuori i c…” il primo, “Grazie alla vostra etica morale… senza Caja stiamo per affondare”, il secondo. Nel quale è chiaro il riferimento al licenziamento dell’allenatore pavese all’inizio di settembre, visto come l’inizio delle “disgrazie” stagionali sportive della Pallacanestro Varese, e alle motivazioni più volte espresse dalla società in merito alla decisione, ovvero motivi di carattere etico.

 

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore