/ Politica

Politica | 14 gennaio 2021, 11:26

Vaccini anti Covid. La proposta della consigliera regionale Strada: «Adottiamo anche in Lombardia il "patentino" dell'avvenuta vaccinazione»

L'esponente del gruppo "Lombardi Civici Europeisti" sottolinea che con questo accorgimento si potrebbero «riprendere in sicurezza e definitivamente le manifestazioni sportive e le attività ricreative, culturali ed economiche».

Elisabetta Strada

Elisabetta Strada

«Siamo convinti che, per tutelare efficacemente i cittadini dalla pandemia, sia molto importante effettuare una vaccinazione anti Covid-19 massiccia e bene organizzata - dichiara in una nota Elisabetta Strada, consigliera regionale del gruppo Lombardi Civici Europeisti - siamo altrettanto persuasi che, proprio perché attualmente questa vaccinazione è facoltativa per tutti, sia importante promuovere una corretta informazione del pubblico per dissipare eventuali dubbi e incentivare l’adesione in massa dei cittadini. E in questo modo aiutare l’immunità di gregge, proteggere se stessi ma anche chi -per ragioni di salute o perché il vaccino non è ancora sufficientemente testato (come nel caso dei minori)- non può vaccinarsi. Ma riteniamo altrettanto importante e utile – seguendo l’esempio di altre regioni e la richiesta di alcuni Stati membri dell’Unione Europea - la proposta di istituire un "patentino" per i cittadini vaccinati contro il Covid-19, con la finalità di rendere possibile la ripresa rapida e soprattutto duratura e in sicurezza di tutte le attività educative, economiche e ricreative. Per questo abbiamo depositato una mozione - da discutere alla ripresa dei lavori dell’aula martedì 19 gennaio - per chiedere di istituire, anche in Lombardia, l’emissione di un "patentino" relativo a questa importante vaccinazione. Proprio ieri – conclude Strada - in Commissione Sanità, il Commissario operativo regionale per la campagna vaccinale anti Covid-19 Giacomo Lucchini ci ha confermato che tale vaccinazione verrà inserita nel fascicolo sanitario di ognuno, ma non è al corrente, ad oggi, di altre modalità di attestazione previste. Quello che chiediamo è che il patentino possa essere rilasciato al cittadino che ha completato il ciclo di vaccinazione anti Covid-19 per accedere a manifestazioni sportive, trasporto pubblico e attività ricreative, per una ripresa sicura di tutte le attività socializzanti. Allo stesso modo i cittadini che, per ragioni di salute, non possono essere vaccinati, disporrebbero di un tesserino che li dichiari esentati».

 

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore