/ Politica

Politica | 25 settembre 2020, 19:04

Sconti sulla Tari, Conte (PD): «La Lega ha incredibilmente votato contro»

Il capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale commenta il comportamento dell'opposizione durate la seduta di ieri sera: «La cosa non stupisce visto che proprio quando governava la Lega a Varese i cittadini e gli operatori commerciali pagavano una media del 15% in più rispetto ad oggi»

Sconti sulla Tari, Conte (PD): «La Lega ha incredibilmente votato contro»

Riceviamo e pubblichiamo il commento del capogruppo del PD in consiglio comunale, Luca Conte, sulla seduta del consiglio comunale che ieri sera ha approvato le nuove tariffe Tari, la tariffa dei rifiuti, per il 2020.

Un esordio in grande stile quello del candidato sindaco in pectore del centro destra Roberto Maroni: la giunta propone un taglio alle tariffe rifiuti per i varesini e per le attività produttive e commerciali della città (leggi QUI) e l'ex governatore ed il suo gruppo votano contro

Può sembrare incredibile, eppure è quanto accaduto ieri sera a Palazzo Estense. Durante il consiglio comunale si è infatti licenziato il nuovo Regolamento Tari e le correlate tariffe 2020. In particolare l'amministrazione Galimberti ha quest'anno introdotto uno sconto di ben 800.000 euro distribuito sulle varie categorie, con riduzioni che, in alcuni casi, sfiorano il 50% della parte variabile della tariffa, ma tale scelta ha trovato la ferma opposizione ed il voto contrario della Lega.

Certo la cosa non stupisce visto che proprio quando governava la Lega a Varese i cittadini e gli operatori commerciali pagavano una media del 15% in più rispetto ad oggi. Noi siamo certamente soddisfatti di aver potuto portare, grazie al lavoro dell'assessorato guidato da Cristina Buzzetti e alla collaborazione dei colleghi Perusin e De Simone, un sollievo ai varesini in questo momento economico tanto difficile. Ci resta un solo rammarico: non aver potuto fare di più ed in particolare non aver potuto utilizzare i 300.000 euro di avanzo di amministrazione per ridurre ulteriormente la Tari. La legge lo auspicava e lo consentiva a molti comuni, ma non al comune di Varese. 

Grazie alla "virtuosa" amministrazione leghista degli anni passati, infatti, è questa la cifra che il comune di Varese ha obbligo di vincolare annualmente per un trentennio e destinare al risanamento del disavanzo creato da chi, oggi, vorrebbe tornare a guidare la città e amministrarne il bilancio.

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore